Banda del tombino: la quarta rapina in un mese a Roma nord

Distrutta la vetrata della Brasserie 28 a Ponte Milvio, la Polizia continua a indagare

0
24

Può sembrare un nome di fantasia, ma “la banda del tombino” prende il nome dall’oggetto utilizzato per distruggere le vetrate di bar, ristoranti e pub, nei colpi messi a segno dal gruppo ignoto a Roma nord: tombini, abbastanza pesanti e acuminati da infrangere il vetro.

Quella compiuta nella notte di martedì 29 novembre nella Brasserie 28 di Via Flaminia è la quarta rapina del mese, preceduta da un assalto al The Save Caffè di Corso Francia lunedì 7 novembre, il furto nel ristorante U Bais di Ponte Milvio venerdì 25 novembre e il colpo in un bar di viale Parioli sabato 26 novembre. La tecnica utilizzata è sempre la stessa: rubare un tombino dalla strada, recarsi di notte in un locale senza sistemi di allarme e prelevare l’incasso, per poi darsi alla fuga.

Dalla Brasserie 28 sono stati prelevati, oltre al fondo cassa di 300 euro, anche 3 computer e qualche bottiglia di liquore. A chiamare le forze dell’ordine sono stati i residenti della zona che, svegliati dal rumore della vetrata in frantumi, hanno dichiarato di essersi affacciati dalle finestre e di aver visto due uomini scappare in sella a un motorino. La Polizia ha raccolto le testimonianze e continua a indagare sulla banda, difficile da rintracciare in assenza di sistemi di videosorveglianza.

Lascia un commento

commenti