Bloccato il Global Compact. Laura Ravetto (Forza Italia): “Inspiegabile l’astensione della Lega”

Passa la mozione di Fratelli d'Italia per impedire che l'Italia aderisca al 'Global Compact', un'iniziativa delle Nazioni Unite che sancisce il diritto a emigrare dal proprio paese, e che avrebbe indebolito l'efficacia del decreto sicurezza voluto da Salvini. Il Cinquestelle ha votato contro la mozione mentre la Lega si è astenuta con stupore e disapprovazione del resto del centrodestra

Bloccato il Global compact, il documento delle Nazioni Unite che toglie ogni freno all’immigrazione, perché alla base pone il diritto di ogni essere umano ad andare via dal proprio paese. Il dibattito in Aula alla Camera è stato acceso, e Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, da sempre in prima linea nel voler scongiurare questa possibilità, ha portato a casa la vittoria con l’approvazione della sua mozione, nonostante l’astensione della Lega.

“Vittoria – dichiara la Meloni – Nonostante l’astensione del M5S e della Lega passa la mozione di Fratelli d’Italia che impegna il governo a dire no al global compact. Finalmente ce l’abbiamo fatta: nessuna invasione in Italia. L’immigrazione non sarà mai un diritto fondamentale”.

Determinante il supporto di Forza Italia, senza il cui voto non sarebbe stato possibile sottrarsi alla gestione incontrollata del fenomeno immigrazione, il tutto nell’ambito di una situazione ambigua con la Lega in maggioranza, che si è tanto battuta per il Decreto Sicurezza, ma che si è astenuta nella votazione.

Incredibilmente la Lega si è astenuta sulla mozione a mia prima firma nella quale ho elencato tutti i punti che fino a ieri credevo condividessimo totalmente – dichiara la deputata Laura Ravetto di Forza Italia -, e mi riferisco ai corridoi umanitari aerei, stop alle partenze via mare, si ai piani di investimento in Africa per far si che le persone abbiano il diritto a non emigrare, presidi di polizia contro la criminalità organizzata e accelerazione dei rimpatri. Il movimento Cinquestelle ha votato contro la mia mozione, e lo ha fatto coerentemente ricompattandosi a sinistra. La posizione della Lega è inspiegabile, sembra che non voglia fare innervosire l’alleato di governo, tutto questo è inaccettabile“.

Lara Morano