Carlo De Romanis, con i Peshmerga contro l’Isis

L'ex consigliere della Regione Lazio, sommariamente condannato dai media e prosciolto dalla Procura di Roma per la festa dei maiali, adesso è col mitra tra i Peshmerga a Sud di Mosul

0
78

di Andrea Furetto

Molti lo ricordano come l’organizzatore della ‘festa dei maiali’, il party con l’antica Grecia a tema, organizzato dall’ex consigliere regionale Carlo del Romanis nel 2010, che fece da corollario allo scandalo Fiorito, e che indubbiamente accelerò la caduta della giunta Polverini alla guida della Regione Lazio. Le foto in cui De Romanis e i suoi amici festeggiavano il suo ritorno a Roma, dopo gli 8 anni passati a lavorare a Bruxelles al fianco di Antonio Tajani al Parlamento europeo, non interessarono nessuno nei giorni successivi alla festa, avvenuta al Foro Italico di Roma il 10 settembre del 2010. Ma tre anni più tardi, uno scontro interno al Pdl in Regione Lazio – che vedeva contrapposto Batman-Fiorito alla corrente ex Forza Italia vicina ad Antonio Tajani per la successione alla presidenza del consiglio regionale – sfociò in una guerra senza esclusione di colpi che fecero tornare attuali e ‘utili’ a qualcuno quelle foto.

Così De Romanis fu eletto a capro espiatorio e nel 2013 venne letteralmente linciato a mezzo stampa proprio per quel party, di gusto opinabile forse, ma organizzato secondo la Procura a spese proprie e senza infrangere la legge. Tanto che il Gup di Roma Elisabetta Pierazzi ha prosciolto nel 2015 il giovane ‘Ulisse’, non prima però che i giornali e i media lo condannassero al pubblico ludibrio. Come simbolo di quel sistema marcio dei rimborsi ai partiti.

Adesso De Romanis, da sempre impegnato in attività di cooperazione e relazioni internazionali, è riapparso in territorio iracheno, a sud di Mosul, in Irak, al fianco delle forze armate della regione autonoma del Kurdistan, impegnate in prima linea contro il sedicente Stato islamico. Insomma dai maiali ai Peshmerga. Alcune foto pubblicate sui social dallo stesso De Romanis, ritraggono l’ex consigliere regionale del Lazio con il primo ministro del Kurdistan, H.E. Nechirvan Barzani e a pranzo con il Generale Maggiore dei Peshmerga. Nel viaggio in Iraq, ad accompagnare De Romanis, c’è Emanuele Occhipinti, giovane imprenditore romano e amico di sempre, con un passato di militanza attiva in Forza Italia, ed ex fiamma di Francesca Pascale prima ancora che la bella campana conquistasse il cuore di Silvio Berlusconi. Che Carlo De Romanis stia lucidando la sua immagine prima dei prossimi incontri elettorali – le prossime regionali del Lazio e le prossime Politiche – non è certo. Di certo c’è che i media stavolta non racconteranno il suo impegno in territorio di guerra. Di Ulisse del resto si racconta più volentieri la leggenda di Calypso e il canto delle sirene.  (L’UNICO)

 

Lascia un commento

commenti