Case e Campi, tentano la truffa al volante: si cercano due sudamericani

Fermano donne in auto sulla Cassia con la scusa delle "chiavi". In un video dato ai carabinieri la targa dei malviventi: Ford Station Wagon grigio scura con targa CE123LL. Il Consorzio 'Case e Campi' negli tempi si è dotato di sistemi di videosorveglianza interna

Denunciati due malviventi, al momento ignoti, che utilizzavano il “trucco delle chiavi” per derubare donne sole al volante. E’ quanto è accaduto all’interno del consorzio Case e Campi sulla Via Cassia, zona La Giustiniana. Secondo quanto si legge in un post del vice presidente del Consorzio Massimo Pacilio, “per fortuna i tentativi di furto sono falliti per la presenza in auto di un cane, in un caso, e nell’altro per l’intervento di un passante.” “Le telecamere – spiega ancora il vice presidente in un post apparso sulla pagina Facebook dei consorziati “Noi di Case e campi” hanno ripreso due individui di origine sudamericana a bordo di un auto Ford Station Wagon grigio scura con targa CE123LL. Il video è stato consegnato ai Carabinieri della Compagnia della Storta insieme a una denuncia.”

Il consorzio Case e Campi è stato recentemente dotato di sistemi di sorveglianza interni che hanno consentito di aumentare i livelli di sicurezza per famiglie residenti e commercianti. (L’UNICO)

Errata corrige

*Si precisa che il presidente del Consorzio è l’Avvocato Alessandro Monteleone, e non il Sig. Massimo Pacilio, come erroneamente riportato, che è invece vice presidente.