La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato 4 persone di cui tre stranieri di nazionalità liberiana, albanese e rumena ed un cittadino italiano per coltivazione di sostanze stupefacenti.
Nel corso dell´operazione è stata sequestrata un´area di 6.000 metri quadrati che era stata adibita alla coltivazione di canapa indiana e su cui erano state piantate oltre 500 piante dell´altezza di 3-4 metri.

La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato 4 persone di cui tre stranieri di nazionalità liberiana, albanese e rumena ed un cittadino italiano per coltivazione di sostanze stupefacenti.
Nel corso dell´operazione è stata sequestrata un´area di 6.000 metri quadrati  che era stata adibita alla coltivazione  di canapa indiana e su cui erano state piantate  oltre 500 piante  dell’altezza di 3-4 metri.

I poliziotti del Commissariato di P.S. di Sessa Aurunca a seguito di attività investigativa sono intervenuti,  nella mattinata, in una  frazione del comune di Aulpi ove era stata individuata un´azienda agricola con un esteso campo destinato alla coltivazione delle suddette piante che è risultata essere di proprietà del cittadino italiano, dove, gli altri 3 cittadini stranieri stavano lavorando.
Gli operatori hanno rinvenuto, su un carrello agricolo parcheggiato all´interno di un capannone,  alcune piante in fase di essiccazione. Successivamente, inoltrandosi nei terreni circostanti gli stessi hanno individuato l´area adibita alla coltivazione illecita delle oltre 500 piante di canapa indiana per un peso complessivo di circa 6 tonnellate.
Durante la perquisizione, effettuata in un´ala del fabbricato, i poliziotti hanno rinvenuto un armadietto blindato contenente oltre 255.000,00 euro suddivisi in banconote di vario taglio verosimilmente provento dell´attività criminosa.
Le piante sono state estirpate per la successiva distruzione mentre il danaro è stato sequestrato unitamente ad una doppietta, 8 fucili e  numerose cartucce.

Lascia un commento

commenti