Finanziamento a reti di impresa. Il Comune di Fiumicino parteciperà al bando regionale

Il Comune di Fiumicino concorrerà al bando regionale per promuovere una rete di imprese come opportunità di sviluppo per il centro storico.

0
34

“Il Comune di Fiumicino prenderà parte al bando della Regione Lazio che prevede l’assegnazione di un finanziamento pari a 100mila euro a favore delle reti di impresa tra attività economiche su strada”. Lo annuncia il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, che insieme all’assessore alle Attività Produttive Anna Maria Anselmi ha incontrato i commercianti del centro storico di Fiumicino.

“Aderendo a questo bando – spiega il sindaco – pensiamo di cogliere una bella occasione che la legge ci dà riguardo i programmi di rete, ovvero programmi di intervento che le Amministrazioni pubbliche attuano, sostenute da finanziamenti europei per interventi specifici sulle singole località delle aree comunali. I programmi di rete si rivolgono soprattutto a quelle situazioni in cui c’è la presenza importante di molte attività commerciali. L’adesione a questo programma è a costo zero per l’imprenditore, in quanto compresa nel budget del progetto finanziato dalla Regione Lazio. Ritengo che si tratti di un’ottima opportunità di sviluppo per tutta l’area di via Torre Clementina e il centro storico di Fiumicino, che si va ad inserire nel più vasto programma di riqualificazione di quest’area e che già questa Amministrazione sta attuando”.

“Il bando presupponeva l’adesione di almeno trenta attività – continua il sindaco –. Se la Regione accetterà il progetto si interverrà, così come da bando, utilizzando il settanta per cento del finanziamento per il miglioramento dell’arredo urbano, 22mila euro saranno destinati al coordinamento e gestione funzionali alla rete, 8mila euro per la comunicazione e il marketing”.

“Le reti di impresa – spiega infine l’assessore alle Attività Produttive, Anna Maria Anselmi – sono strumenti giuridici economici che ,come dice la parola stessa, cercano di mettere insieme più imprese, in questo caso che si trovano sul territorio e lungo la strada. Attraverso un contratto di impresa si possono mettere insieme varie società per raggiungere obiettivi comuni. Questo bando regionale, che raccoglie fondi europei, ha la necessità della cooperazione dell’Amministrazione Comunale. Il nostro obiettivo è quello di far vivere il più possibile i nostri centri storici, anche attraverso un’opera di riqualificazione. Basti pensare ai tentativi fatti per portare persone da fuori, come la Notte Bianca, le varie attività culturali organizzate e i mercatini. Partecipare a questo bando è un modo per rendere più vivibile e attraente il nostro centro storico. Centomila euro non sono molti ma rappresentano un ottimo inizio, magari per partecipare ad altri progetti con questa rete di impresa e con altri imprenditori che si potranno aggiungere via via”. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti