Francesco non ce l’ha fatta. Inutile la corsa per donare il sangue

francesco ginese

Non è stata sufficiente la macchina della solidarietà che si è attivata in questi giorni. È morto questa mattina Francesco Ginese, il 26enne foggiano che nella notte di venerdì è rimasto gravemente ferito alla città universitaria della Sapienza.

La dinamica è ancora da chiarire, e sul caso indaga la Polizia. Ma da quello che si apprende il ragazzo è accidentalmente caduto, recidendosi l’arteria femorale, mentre scavalcava una recinzione dell’ateneo romano dove era in corso una festa. Il giovane è stato quindi trasferito al vicino Policlinico “Umberto I”, dove nel pomeriggio di ieri è stato operato.

Per la sua sopravvivenza era necessario del sangue, per il quale è stato lanciato un appello sui social. Molte persone hanno raccolto la richiesta di donare sangue e si sono recate oggi in ospedale per le donazioni. Ma tutto questo purtroppo non è bastato.