Manovra: scadenza emendamenti domani alle 14

Conte vola a Bruxelles per mediare con Juncker ed evitare la procedura di infrazione che incombe sulla legge di bilancio, intanto in V commissione è stato stabilito il termine per la presentazione degli emendamenti alla manovra. Salvini in diretta Facebook si dice ottimista mentre le opposizioni continuano ad affermare il loro disappunto. Per Forza Italia parla Maria Tripodi che ha presenziato ai lavori della commissione bilancio riunitasi questa mattina.

Domani, giovedì 13 dicembre, alle 14 scade il termine per la presentazione degli emendamenti alla Manovra economica. La conferma è arrivata questa mattina in commissione bilancio, riunitasi alle 9 prima dell’inizio dei lavori in Aula. Intanto il premier Giuseppe Conte è diretto a Bruxelles per mediare con il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e scongiurare il pericolo di una procedura di infrazione. L ‘Europa sembra determinata a portare il rapporto deficit/Pil dell’Italia sotto il 2%, mentre il governo giallo verde vuole rimanere al di sopra di quella soglia. “Sono ottimista sul fatto che una soluzione si trovi – ha dichiarato in diretta Facebook  il Vice Premier Matteo SalviniNoi come italiani la soluzione l’abbiamo trovata e per questo confido nel buon senso di Bruxelles. Mi rifiuto di immaginare che si faccia finta di niente di fronte alle richieste miliardarie che arrivano da un Macron in evidente difficoltà, e si facciano le pulci in tasca agli italiani. Sarebbe veramente la fine di questa Unione europea“. Le opposizioni non abbassano la guardia e sollevano preoccupazioni rispetto alle conseguenze che potrebbero avere le scelte economiche dell’esecutivo. “Mettere ordine in una situazione di totale confusione è impresa ardua – commenta l’onorevole Maria Tripodi di Forza Italia, dopo aver partecipato alla commissione –  Quando si va a Bruxelles bisogna avere una capacità non solo di trattativa, ma di parlare con i numeri alla mano. Questa manovra è totalmente sbagliata, penalizza le imprese, il lavoro, i commercianti, e infatti dovrà essere totalmente riscritta. Salvini si può anche augurare che questa trasferta del Presidente Conte possa portare dei frutti, ma in realtà non può portare a nulla perché la situazione è molto complicata e la matematica non è un’opinione“.

 la deputata di Forza Italia Maria Tripodi

 

Lara Morano