“Minori autori di reato e altre vulnerabilità”: il convegno del Seac a Regina Coeli

Il 2-3 dicembre 2016 torna a Roma l'annuale evento pubblico del Seac, il Coordinamento Enti e Associazioni di Volontariato Penitenziario.

0
32

Quest’anno il focus è sui “Minori autori di reato e altre vulnerabilità dietro le sbarre”, un tema particolarmente riflessivo e sensibile al fine di educare e richiamare alla responsabilità l’intera comunità. L’appuntamento si apre venerdì 2 alle ore 9 presso il Carcere di Regina Coeli (via della Lungara, 29). Proseguirà alle ore 15 presso la Casa delle Donne (via della Lungara, 19), dove si concluderà sabato 3 con una sessione di gruppi di lavoro dalle ore 9.30 alle 13.

La prima sessione, venerdì dalle 9 alle 13, approfondisce “Le origini della devianza, le carenze educative, da vittima ad autore di reato” e “Il reclutamento dei minori da parte della criminalità organizzata”. Partecipano: Laura Marignetti, presidente Seac; Luisa Prodi, consigliere Seac; Silvana Sergi, direttrice carcere Regina Coeli; Vittorio Trani, cappellano carcere Regina Coeli; Ettore Cannavera, fondatore comunità La Collina, già cappellano carcere minorile Quartuccio di Cagliari; Maria Monteleone, procuratore aggiunto presso il Tribunale di Roma; Gianluca Guida, direttore istituto penale minori Nisida di Napoli; Maria de Luzemberger, procuratore presso il Tribunale minori di Napoli.

La seconda sessione, dalle 15 alle 18, presieduta da Ettore Cannavera, si focalizzerà sui seguenti temi: “Il tempo della pena, il reinserimento sociale”, “Dal carcere alle misure di comunità” e “Giustizia riparativa e mediazione penale”. Partecipano: Francesco Cascini, capo Dipartimento Giustizia minorile e di comunità; Lucia Castellano, dirigente generale Dipartimento Giustizia minorile e di comunità; Patrizia Patrizi, ordinaria di Psicologia Sociale e Giuridica presso Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali Università degli Studi di Sassari.

Infine, sabato dalle 9:30 alle 13, la sessione conclusiva sarà dedicata a tre gruppi di lavoro: “La pratica delle misure di comunità” con Silvia Buoncristiani, consigliere Seac, e Alberto Visonà, responsabile SEAC Vicenza, UEPE di Verona e Vicenza; “Sex offenders” con Fabio Tognotti, vice presidente Seac, e Carla Maria Xella, psicologa psicoterapeuta, coordinatrice del programma per ‘sex offenders’ di Rebibbia Nuovo Complesso, CIPM Roma; “Detenute madri con figli al seguito. Diritti dei figli di genitori detenuti” con Adriana Caruso, consigliere Seac, e Daniela De Robert, giornalista Rai, volontaria Vic e membro del Collegio del Garante Nazionale dei Detenuti. Conclusioni a cura della presidente Seac Laura Marignetti.

 

Lascia un commento

commenti