Poste italiane e Polizia di Stato insieme per la sicurezza stradale

E’ stato siglato oggi, presso il Viminale, il Protocollo d’Intesa per la sicurezza e la prevenzione degli infortuni stradali tra la Polizia di Stato e la Società Poste Italiane S.p.A.

0
36

L’accordo è stato firmato dal Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Franco Gabrielli, e dall’Amministratore Delegato di Poste Italiane S.p.A., Ing. Caio, attraverso una partnership avanzata per la gestione informatizzata delle attività di verbalizzazione e delle violazioni del codice della strada.

All’evento hanno aderito il Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, Roberto Sgalla, il Direttore del Servizio Polizia Stradale, Giuseppe Bisogno, il Responsabile Tutela Aziendale di Poste italiane  S.p.A., Vanes Montanari.

La collaborazione tra la Polizia di Stato e l’INAIL, per la prevenzione degli incidenti sul lavoro connessi alla circolazione stradale, prevede iniziative di prevenzione congiunte nei settori della comunicazione, della formazione, dell’educazione stradale, finalizzate al miglioramento dei livelli di sicurezza sulle strade italiane e al contenimento dell’incidentalità, con particolare riferimento  agli incidenti stradali in itinere e connessi al lavoro.

Il progetto nasce dalla consapevolezza che la guida non rappresenta una semplice attività collaterale e che distrazione, fretta, stanchezza, inadeguata valutazione delle condizioni ambientali, stradali e psicofisiche sono le cause di tanti infortuni.

Questi sono dati che meritano attenzione poiché autoveicoli e motoveicoli rappresentano un mezzo di spostamento casa-lavoro che, nel caso del personale di Poste Italiane operativo, sono strumento irrinunciabile per la mission aziendale.

 

 

Lascia un commento

commenti