Risorse romane, crimini d’importazione

Questa settimana di cronaca romana 'risorse' come se piovesse: Lady Pusher, la cinese che spinge metanfetamine a Piazza di Spagna; stalker romeno invaghito della milf connazionale; travellone brasiliano all'arma bianca e nigeriano in cabrio con 6 chili di Marijuana

a cura di Riccardo Corsetto* (rubrica settimanale)

Riccardo Corsetto
Giornalista, Segretario Sezione Lega Ponte Milvio. Consigliere Comunale Magliano Sabina.

Cari lettori, siamo alla prima puntata di questa rubrica che abbiamo deciso di curare settimanalmente insieme al nostro direttore. Il titolo sarà “Risorse romane“: potete considerarla  un’antologia delle prodi gesta criminali d’importazione. Quotidianamente registrate dalle nostre forze di polizia, e che vedono protagoniste le nostre risorse, per dirla alla Boldrini. Useremo un linguaggio irriverente, ma le fonti saranno puntualmente riprese dalla sala stampa di Polizia e Carabinieri che ringraziamo per il lavoro quotidiano sul territorio: fatto di indagini e arresti.  Lavoro spesso vanificato da una legge e una giustizia inadeguate. Qualcuno finirà per accusarci di razzismo. Ne siamo consapevoli. Quando il nostro intento è solo analizzare settimanalmente, con metodo censuario prima che censorio (non spetta a noi, spetta alla magistratura) il numero esorbitante di reati legati a droga e violenza posti in essere da cittadini stranieri ed extracomunitari nella Capitale.

LADY PUSHER, È CINESE LA DONNA PIZZICATA A PIAZZA DI SPAGNA

Questa settimana abbiamo una cittadina cinese sorpresa con ingenti dosi di Shaboo, la droga creata a fine ‘800 in alcuni laboratori giapponesi, poi diffusasi in Thailandia e Filippine. Tra i suoi effetti ci sono convulsioni, rabbia e violenza, insonnia grave, inappetenza, perdita di denti e capelli, e deformazione del volto. Sono soltanto gli effetti a medio termine della ‘shaboo’, detta anche ‘shabu’, una droga sintetica che sta dilagando in tutta Italia, specie a Roma e Milano dove sono presenti molti pusher cinesi, specializzati nello spaccio di questa particolare metanfetamina. Ecco l’articolo della “risorsa” cinese. 

COLTELLI SULLA TOGLIATTI: GUAI SE SFILI L’UOMO AL TRANSETTONE

Poi abbiamo nell’hit parade della settimana un bel transessuale brasilero che ha lamato, come se dice a Roma, un 28enne romano. Secondo i Carabinieri il trans ci avrebbe dato di coltello per motivi sentimentali. Ecco il testo dell’assalto all’arma bianca.

NIGERIANO BELLO E GIOVANE CON 6 CHILI DI MARIA GIOVANNA SULL’AUDI CABRIO

Questo fratello black l’hanno “pizzicato” i carabinieri di Parioli. Si aggirava sospetto dentro alla sua Audi cabrio tirata a lucido. Forse è stato tradito dal pataccone d’oro (finto?) al polso. Quando gli hanno chiesto di aprire il bagagliaio fratello nero “è sbiancato”. Leggi il comunicato dell’Arma dei Carabinieri.

S’INVAGHISCE DELLA MILF ROMENA,  MA LEI NON CI STA E LUI LA MINACCIA

Questo campione di educazione sentimentale si è messo dietro la porta della signora connazionale. Cercava di aprirsi un varco nel suo cuore a calci e pugni. Lei non voleva dargliela, a quanto pare. Vinta, che avete capito. E quindi per toglierselo di torno ha dovuto ricorrere al 112. Romeno, 50 anni è finito dritto a Regina Coeli. Supponiamo ci resterà pochissimo. Potrebbe tornarci alla prossima cotta sentimentale. Ecco la cronaca della prodezza, risorsa di Schengen. 

MANI DI VELLUTO, I ROM SUL TRAM CHE TI SFILANO IL PORTAFOGLI

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante hanno “pizzicato” due borseggiatori, di 18 e 15 anni, entrambi romani di etnia rom, con diversi precedenti penali, provenienti dal campo di Tor San Lorenzo. All’interno del tram pubblico Atac, numero 8, all’altezza della circonvallazione Ostiense, sono stati poi bloccati mentre cercavano di fuggire dal mezzo pubblico, subito dopo aver alleggerito il portafoglio, contenente carte di credito e documenti di identità, di una turista spagnola.

(L’UNICO)