Roma Nord, Camping River di via Tenuta Piccirilli

0
31

Roma Nord, Camping River di via Tenuta Piccirilli: “Accanimento su territorio, è bomba a orologeria”

Dall’ex Cartiera di via Salaria, centro di raccolta per rom aperto nel 2009 e chiuso il 1 agosto scorso, al Camping River di via Tenuta Piccirilli: questo il destino al quale potrebbero andare incontro circa 100 persone prima ospitate nella struttura al 971 di via Salaria.

Un’eventualità – “appresa da fonti ben informate” – resa nota dagli esponenti di Fratelli d”Italia Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio, e Giuseppe Calendino, capogruppo in XV Municipio, che sulla questione depositeranno una interrogazione urgente.

“Una vera e propria emergenza sociale che rischia di abbattersi sui residenti ormai esasperati. Parliamo, infatti di circa 800 persone che finirebbero per essere ospitate in quest’area con assurde scelte calate dall’alto, senza confronto con la cittadinanza e in aperto contrasto con le promesse sulla chiusura dei campi fatte in campagna elettorale dal M5s che governa Municipio e Campidoglio” – hanno detto i due del partito di Giorgia Meloni commentando l’ipotetico arrivo di nuovi nuclei familiari in quel di Tenuta Piccirilli.

“Decisioni – hanno proseguito – che rischiano di innescare una vera e propria bomba ad orologeria su un territorio assolutamente incapace di sopportare anche questa trovata dell’amministrazione. Per giunta, i nomadi trasferiti proverrebbero da un municipio limitrofo, in un inspiegabile accanimento sul XV che si troverebbe a dover sopportare sul proprio territorio anche queste presenze, ignorando anni di richieste dei cittadini per la chiusura del campo”.

Da qui la richiesta a Campidoglio e Municipio XV di confermare o smentire le voci che vorrebbero “una nuova ondata di rom” sulla Tiberina con l’ente di prossimità chiamato a specificare i provvedimenti che intenderà mettere in campo rispetto a questa ipotesi.

“Come Fratelli d’Italia – assicurano Santori e Calendino – siamo pronti a mobilitarci al fianco dei cittadini per chiedere l’immediata chiusura del campo di via della Tenuta Piccirilli e l’annullamento del bando di reperimento della nuova area per allestire un campo nomadi che costerà alla collettività 1 milione e 270 mila euro”.

Lascia un commento

commenti