Roma Nord, volontari ripuliscono ciclabile

0
66

Roma Nord, volontari ripuliscono  ciclabile

E’ stato un grande sforzo quello dei volontari che nei giorni scorsi, con risorse e mezzi propri, hanno provveduto allo sfalcio e alla pulizia di oltre 4km di pista ciclabile: il gruppo di cittadini, al quale quotidianamente si sono uniti altri ciclisti e passanti, è partito dallo strart di Castel Giubileo eliminano canne e rovi sin dopo il ponte di via Vitorchiano.

Un’operazione di decoro partecipato che ha effettuato un intervento non più rimandabile con la pista di Roma Nord  dedicata alle due ruote ormai divenuta una vera e propria giungla.

Ma lo sforzo enorme e ambizioso dei volontari non basta a recuperare in fretta condizioni così disastrose così dal Municipio XV, sponda opposizione Pd, è stata rilanciata la proposta di utilizzare il canone della concessione dell’area di Tor di Quinto 57B per la manutenzione della ciclabile da Capoprati a Castel Giubileo. Una proposta già protocollata che giace nella Commissione Ambiente di via Flaminia 872 da luglio.

“Abbiamo predisposto il computo metrico e firmato la convenzione, oggi è necessario, semplicemente, portare avanti la convenzione senza la necessità di ulteriori risorse o nuovi appalti. Abbiamo chiesto che si prosegua il lavoro per risparmiare e far risparmiare i cittadini e le cittadine di Roma” – ha detto Marcello Ribera, vicepresidente della Commissione Ambiente del Municipio XV chiedendo al Consiglio di approvare la proposta di risoluzione e di non vanificare l’impegno dei cittadini e delle cittadine espresso con la pulizia straordinaria.

Al Quindicesimo è stato inoltre chiesto anche di farsi carico di coinvolgere proprio quei cittadini che si sono sentiti in dovere – “e sono stati costretti, a differenza del passato”, fa notare Ribera – a pulire per proprio conto un bene pubblico.

“Negli ultimi anni – ha ricordato il Democratico – la manutenzione della ciclabile è stata oggetto di numerose controversie e, solo grazie alle numerose segnalazioni dei cittadini e della precedente amministrazione municipale, i dipartimenti competenti procedevano con i necessari e opportuni interventi. Quest’anno, per la prima volta, l’amministrazione non ha effettuato alcun intervento e proprio per questo riteniamo sia ancora più urgente portare a compimento la nostra iniziativa in modo da risolvere definitivamente i problemi legati alla manutenzione e allo sfalcio della pista, garantendone per tutto l’anno piena fruibilità e sicurezza”.

Dunque l’auspicio è quello che da un’esperienza negativa come la mancanza di manutenzione si possano incentivare meccanismi virtuosi attraverso il coinvolgimento della cittadinanza attiva.

“La nostra speranza è che le nuove amministrazioni comunale e municipale non perdano troppo tempo nel valutare una questione per la cui soluzione basterebbe continuare il lavoro portato a termine nell’ambito della precedente consiliatura” – ha concluso Ribera ringraziando tutti i volontari intervenuti e sollecitando l’amministrazione affinché la questione venga risolta una volta per tutte.

Lascia un commento

commenti