San Basilio, appartamento trasformato in fabbrica della droga

In carcere due coniugi romani di 56 e 59 anni, professionisti nella produzione e nel commercio di cocaina

0
29

I carabinieri di Montesacro, notando il comportamento sospetto di una coppia in macchina durante gli ordinari controlli antidroga nel quartiere di San Basilio, hanno deciso di seguire l’autovettura fino a un’abitazione in via De Marchi, dove i due sarebbero scesi dalla macchina portando una busta ciascuno. La coppia, un uomo di 59 anni e la moglie di 56 entrambi originari di Roma, è stata fermata sul portone d’ingresso e perquisita.

Le buste contenevano cocaina per un peso complessivo di 4.5 kg. Utilizzando le chiavi in possesso della coppia i carabinieri hanno compiuto un accesso nell’appartamento affittato dai coniugi, scoprendo un vero e proprio laboratorio composto da una pressa idraulica e tutti gli strumenti per tagliare e confezionare la cocaina, più un televisore da accendere a massimo volume per coprire i rumori in fase di lavorazione.

A seguito della scoperta le indagini sono state estese anche all’appartamento di Guidonia Montecelio dove i due risultano residenti. Nell’abitazione i carabinieri hanno individuato e sequestrato 11mila euro in contanti, probabilmente frutto dell’attività illecita, ben nascosti in diversi punti. La coppia è stata condotta in caserma e poi, seguendo le disposizioni dell’autorità giudiziaria, in due diverse carceri: la moglie a Rebibbia e il marito al Regina Coeli.

Lascia un commento

commenti