Sovranismo, utopia o realtà? Un convegno a molte voci

Venerdì 27 Settembre presso il Mirage Club vicino a Via Tor di Quinto, animato dalla Sezione della Lega di Ponte Milvio e dall’Unico, con il patrocinio di Lega Giovani e del Coordinamento Romano della Lega, si è svolto il Convegno “Sovranismo: Utopia o Realtà?”. Un convegno a più voci ma che, nella sostanza ha saputo, con i più svariati accenti, sottolineare e riconfermare ai più ciò che, in sostanza animava l’intero evento, ovverosia la possibilità di ritornare alla piena Sovranità, politica, economica, spirituale del nostro paese e dell’intera Europa, nonostante il difficile momento che stiamo attraversando.

La locandina ufficiale dell’evento

Con l’introduzione di Riccardo Corsetto, Segretario della Sezione Lega Ponte Milvio, ha iniziato i lavori lo scrivente, in qualità di Direttore de “L’Unico” ed analista politico. Si è posto in risalto gli aspetti meta politici e filosofici della questione globale, proponendo delle vie d’uscita politiche.

Il successivo intervento del Prof. Daniele Scalea, è stato, invece, più incentrato sugli aspetti istituzionali e costitutivi dell’intero fenomeno globale. Quello di Francesco Magrini (Finmeccanica), è stato, invece, un  intervento teso a dimostrare in modo “apofatico”, il “cosa” il Sovranismo non sia, mettendo in evidenza le aporie e le contraddizioni di questo momento storico.

Brillante, anche l’intervento di Stefano Mastrillo, coordinatore giovanile della Lega nel 14° Municipio ed analista economico e finanziario per le pagine de “L’Unico”, volto a mostrare le gravi contraddizioni delle politiche finanziarie dell’attuale e dei passati governicchi non eletti.

Non in linea con le coordinate di pensiero che animano il movimento leghista, l’intervento di Manfredi Mattei, della Fondazione Alberica Filo della Torre, che ha comunque rappresentato un piacevole “excursus” opinionistico di stampo geo economico e finanziario.

Di stampo più decisamente politico, invece, l’intervento di Fabrizio Santori, volto ad indicare e sottolineare le linee-guida per un’azione politica sovranista su tutto il territorio, assieme all’intervento di Marco Pietrandrea, coordinatore della Lega Giovani Lazio. All’insegna di un’altra modalità di intendere la medicina, invece, l’intervento di Michele Iannelli, medico specializzato in medicina olistica ed omeopatia.

Breve ma efficace, la prolusione di Paolo Dragonetti Rutili, responsabile culturale per le pagine de “L’Unico”, ultimo in scaletta.

L’Eurodeputato Antonio Maria Rinaldi, ha raggiunto il convegno dopo un dibattito in rai ed al termine della cena comunitaria, ha svolto un intervento veramente fuori dalle righe, alternando considerazioni di importante valore politico a racconti e descrizioni delle gag dei vari europarlamentari, incontrati nel corso della sua attività in quel di Bruxelles. Un incontro sicuramente ben riuscito, un pubblico attento e partecipato, ma, specialmente, la riconferma, se mai ve ne fosse stato bisogno, di una forte volontà di andare avanti, stante una situazione del Paese non proprio rosea, anzi. Secondo poi, il Convegno ha voluto rappresentare il primo banco di prova di una serie di eventi che, con maggior continuità e frequenza, dovranno costituire un momento formativo e comunitario aperto, non solo agli aderenti al Movimento Lega di quel di Ponte Milvio, ma anche a tutti coloro che, al di là delle propri opinioni o tendenze, siano interessati e vogliano dare il proprio contributo ad un’opera di chiarificazione che promette sviluppi, sicuramente interessanti ed avvincenti.

Uberto Bianchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteDazi Usa, cosa ci sta dietro la manovra di Trump
Articolo successivoDurigon su Zingaretti: “Presidente fantasma”
Umberto Bianchi
Giornalista, opinionista ed editorialista, prolifico autore di scritti di poesia, oltre ad essere impenitente “motorbiker” e giramondo, Umberto Bianchi (1960),è specializzato nella pubblicazione di saggi e di analisi su tematiche che spaziano dalla politologia all’economia, giungendo a toccare la riflessione filosofica e lo studio delle varie correnti del pensiero esoterico. Direttore del Quotidiano “on line” di ispirazione sovranista, “L’Unico”, è stato collaboratore di lungo corso del quotidiano "Rinascita" e del periodico "on line" "Il Fondo/Magazine di Miro Renzaglia", presso i quali ha pubblicato la maggior parte dei propri saggi, altresì reperibili presso il catalogo di "Arianna Editrice": Ha anche scritto sulle pagine del periodico “Il Ribelle” di Massimo Fini, oltre ad aver precedentemente collaborato con "Orion" ed "Il Giornale d'Italia". Nel 1999 crea il sito www.ripensareilpensiero.it, (ora sostituito dal presente “Il Pensiero Antagonista”) e nel 2005 ha dato alle stampe, per i tipi di "Nuove idee" "Alle origini della Globalizzazione/ Per una revisione del pensiero". Ha pubblicato i propri saggi anche sulle pagine della rivista on line “Scuola Romana di Filosofia Politica” diretta ed animata dal Prof. Giovanni Sessa e nell’Ottobre 2011, inoltre, prende parte alla stesura del libro-manifesto “Per una Nuova Oggettività/Popolo-Partecipazione-Destino”, a cura della Heliopolis Edizioni, con il saggio “Post Modernità e Nuova Oggettività”. Nel Novembre 2014, sempre per i tipi della Heliopolis Edizioni, ripete l’esperienza della partecipazione alla stesura di un’altra antologia, “Non aver paura di dire…”, con il saggio “Elogio della Moto Avventura”. Nel 2015 pubblica , per i tipi della Carmelina Edizioni, il saggio “Il fascino discreto dell’Occidente”. Relatore in numerose conferenze e convegni, a partire da quelli organizzati e realizzati con grande frequenza e partecipazione di pubblico sia dal “Movimento Tradizionale Romano”, che da “Pietas”, passando anche attraverso la partecipazione, sempre nel ruolo di relatore, ad alcuni eventi di taglio meta politico, organizzati da “La Destra”. Al momento, oltre a continuare a pubblicare sulle pagine de “L’Unico”, collabora con la rivista on line “Ereticamente”, presso la quale ha pubblicato altri saggi, alcuni dei quali, riguardanti le vicende del cosiddetto “Gruppo di Ur” e la dottrina Ermetica, di taglio prettamente esoterico. Tutti quegli spunti necessari a poter effettuare analisi nei settori dell’economia e della finanza, sono, invece, frutto di una trentennale esperienza lavorativa quale operatore del mercato assicurativo e finanziario, accompagnata ad una profonda conoscenza dei meccanismi del settore principalmente in Italia, con l’esperienza di stage di lavoro in America Latina (Argentina e Brasile). Tuttora, Umberto Bianchi è titolare di un’attività di consulenza tecnico-legale specializzata nel patrocinio stragiudiziale.