Spacciava eroina al centro migranti di Castenuovo di Porto: arrestato 36enne africano

Controlli antidroga dei Carabinieri nel Lazio: un pusher gambiano è stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Un tunisino, invece, è stato denunciato a piede libero per il possesso di marijuana.

0
28
Arresto eseguito dai Carabinieri del Nucleo Operativo Trastevere

I Carabinieri della Compagnia di Bracciano hanno arrestato un 36enne originario del Gambia con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Per il medesimo reato, un’altra persona è stata denunciata a piede libero.

Il 36enne è stato bloccato dai Carabinieri della Stazione di Rignano Flaminio mentre si stava aggirando in maniera sospetta nei pressi del Centro Richiedenti Asilo Politico di Castelnuovo di Porto: i militari lo hanno fermato mentre stava cercando di nascondere in un tombino della fogna otto grammi e mezzo di eroina ed un bilancino di precisione.

Inoltre i militari, perquisendo in via Monte Funicolo la casa di un suo coetaneo, un 36enne incensurato proveniente dalla Tunisia, hanno trovato 46 grammi di marijuana nascosti in alcuni scaffali: i Carabinieri della Stazione di Castelnuovo di Porto hanno sequestrato la droga e denunciato a piede libero il tunisino.

 

Lascia un commento

commenti