25 aprile, lettera ai partigiani: la storia si ripete!

Cari partigiani, grazie per ricordarci chi possiamo essere, in questo 25 aprile in cui stiamo assistendo allo sfascio della nostra patria e disonorando le gesta di coloro che dovremmo celebrare.

365
25 aprile

di Karim Basyouni

Oggi, 25 aprile, non c’è proprio nulla da festeggiare. Stiamo assistendo allo sfascio della nostra patria e disonorando le gesta di coloro che dovremmo celebrare. L’augurio che vorrei fare alla nostra repubblica ex sovrana, sotto dittatura finanziaria con piena complicità dei nostri rappresentanti, è quello che il popolo possa svegliarsi. Studiate la storia ed andate a capire di cosa siamo stati capaci noi italiani.

Cari partigiani, comprendo il ribrezzo che proviate guardandoci dall’alto per aver reso vane le vostre gesta. Voglio scusarmi con voi che avete saputo fare dalla nostra nazione un vero stato sovrano, restituendoci la libertà, la dignità, il lavoro e tutti quei diritti di cui ci stanno privando poco alla volta. Dopo 75 anni le vostre gesta, benché celebrate e indimenticate, sono state rese inutili. Non ci sono più uomini come voi, liberi pensatori, difensori dei propri diritti e dalla patria.

La storia si ripete, ma gli invasori, anziché chiamarsi nazisti, si chiamano Unione Europea, rappresentati dalla troika. Le origini sono le stesse di coloro che avete combattuto e stanno nuovamente provando a dominare i popoli! In italia, anziché combattere il fascismo, stavolta ci troviamo di fronte al neoliberismo, anch’esso alleato con i tedeschi. Purtroppo le loro azioni sono più velate, le loro strategie molto intelligenti e pazienti.

Non utilizzano le armi belliche ma una cosa chiamata finanza che, attraverso imbrogli, debiti e politici alla loro mercé, distrugge popoli e stati sovrani democratici. Sono addirittura riusciti a dividere il popolo italiano in destroidi e sinistroidi che si odiano e detestano a vicenda. Sanno bene che l’unione è la forza delle masse. Pensate che addirittura alcuni sono ancora impegnati nella lotta al fascismo da voi estirpato! Sono bravissimi a distrarre la gente dal vero invasore.

Sono consci di aver costruito un castello di carta e, finché sarà valida la nostra costituzione, sanno benissimo che non servirà sangue per liberarci. Servirebbe solo una classe politica patriottica come voi che agisse in nome dell’Italia. Grazie per ricordarci chi possiamo essere! Con la speranza e l’augurio che inizieremo a comportarci da partigiani portandoli via!

Facebook Comments