Roma, Tasso e Righi ancora al freddo e senz’acqua

Nuove proteste da parte degli studenti per gli impianti di riscaldamento ancora guasti nei loro istituti

La protesta degli studenti questa mattina per le strade del centro

Dopo otto giorni dal rientro dalle vacanze natalizie, il riscaldamento negli istituti superiori della Capitale è ancora instabile. Per non dire fuori uso in alcuni casi. Gli studenti del Tasso e del Righi, a seguito dei problemi riscontrati con il riscaldamento nelle strutture nei giorni passati, hanno tentato di manifestare a centinaia questa mattina sotto l’ex Provincia. La Questura, tuttavia, non ha autorizzato il corteo, facendoli tornare perciò in istituto. Anche gli studenti del liceo Augusto hanno protestato, rifiutandosi di entrare in classe.

Previsti nel pomeriggio due importanti appuntamenti per le scuole, come riportato dal quotidiano La Repubblica. “Intorno alle 15 – si legge – i rappresentanti d’istituto di licei e istituti si incontreranno al Tasso per mettere su una protesta corale e per buttare giù una richiesta di interventi straordinari alla Città Metropolitana. E alle 17, ma per quanto concerne per lo più le scuole comunali (quindi non le superiori), la sindaca Virginia Raggi e la commissione Scuola metteranno a punto un piano d’emergenza da attivare in situazioni eccezionali”. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti