Almaviva: sindacati, sciopero generale

Tenuto presso il MISE l’ulteriore incontro tra ALMAVIVA e SLC CGIL – FISTEL CISL – UILCOM UIL e le RSU dei siti di Roma e Napoli sulla procedura di licenziamento collettivo di 2511 lavoratori delle sedi di Roma e Napoli

Nel corso dell’incontro il Ministero ha avanzato una disponibilità a ricercare soluzioni utili a favorire l’accesso alla CIGS, nonostante ciò l’Azienda ha espresso la propria indisponibilità all’utilizzo della stessa e ribadito, al contempo, il taglio secco del salario contrattuale dei lavoratori su tutte le sedi di ALAMAVIVA in Italia come unica soluzione alternativa ai licenziamenti.

Le OO.SS. apprezzano l’impegno del Ministero per la ricerca di una soluzione alla vertenza e giudicano altresì grave e scellerata la posizione dell’azienda che, se non rimossa, rischia di compromettere l’esito della vertenza.

Le Segreterie Nazionali, in considerazione del grave quadro che emerge sul futuro produttivo e occupazionale delle sedi di Roma e Napoli, cui si aggiunge la decisione dell’azienda di procedere al trasferimento di alcune decine di lavoratori da Palermo a Rende, in concomitanza della ripresa del confronto presso il MISE, proclamano sciopero per l’intera giornata di tutti i siti ALMAVIVA CONTACT in Italia giorno Lunedi 19 Dicembre 2016.

Lascia un commento

commenti