Approvato il bilancio previsionale, Raggi: “È finito il tempo degli sprechi”

Con 29 favorevoli e 15 contrari l’assemblea capitolina ha approvato questa sera il bilancio di previsione 2017-2019 del Comune di Roma. Una manovra da 5,3 miliardi, con oltre 557 milioni di investimenti, di cui 430 saranno destinati al trasporto e alla mobilità e 62 alla manutenzione stradale.

“Abbiamo approvato il bilancio di previsione 2017 – 2019”. Così annuncia su Facebook l’approvazione del bilancio dopo lo stop di dicembre la sindaca Virginia Raggi. “Si tratta di un evento memorabile per la città. Da decenni la Capitale non aveva un bilancio approvato così presto”. Con 29 favorevoli e 15 contrari l’assemblea capitolina ha approvato questa sera il bilancio di previsione 2017-2019 del Comune di Roma. Erano presenti anche la sindaca e alcuni assessori, che hanno applaudito insieme ai consiglieri di maggioranza l’esito favorevole del voto. Una manovra da 5,3 miliardi, con oltre 557 milioni di investimenti, di cui 430 saranno destinati al trasporto e alla mobilità.

“Ripristino della legalità; tagli agli sprechi; cultura; rilancio del sociale; innovazione; investimenti per i trasporti; attenzione all’ambiente: questa è la nostra visione della città – ha spiegato la sindaca –. È finito il tempo degli esercizi provvisori e degli sprechi. È finita l’epoca dei debiti fuori bilancio e di uno stato di emergenza permanente che produceva spese incontrollate che finivano per arricchire i soliti noti e, in qualche caso, foraggiare il malaffare. Tutto questo, con il M5S al governo, è finito”.

È una manovra da oltre 5 miliardi. 430 milioni saranno dedicati ai trasporti, dalla metro C a nuovi autobus, e 62 milioni saranno investiti nella manutenzione urbana delle strade della capitale. Inoltre, 40 milioni saranno risparmiati nel 2017 con la voce “lotta agli sprechi”: 12 milioni dai costi alle utenze, 7 dalla chiusura dei residence, 5 dalla gestione del patrimonio, 4 dal funzionamento degli organi istituzionale, 3 dalla riduzione degli affitti. Inoltre, col maxi emendamento della giunta capitolina, un altro milione e mezzo si risparmia dal Gabinetto della sindaca e 1,2 milioni dalla razionalizzazione delle spese. Una riduzione sarà applicata anche alla Tari: la tassa sui rifiuti scenderà dell’1,6%. Ma sono in aumento le tasse per aprire sale giochi e per il commercio su suolo pubblico e nei centri commerciali.

Ma per il 2017 sono stati stanziati 28 milioni in più per i municipi rispetto al previsionale del 2016. Risorse che i 15 municipi potranno spendere in particolare per i servizi sociali. Quasi 20 milioni sono destinati ai beni culturali. Ma la voce più cospicua rimane quella dei trasporti, in cui rientrano 20 milioni per nuovi parcheggi di scambio e 15 milioni per i corridoi della mobilità Eur-Tor de Cenci e Eur-Tor Pagnotta.

“Oggi Roma raggiunge un traguardo straordinario – scrive su Facebook l’assessore al bilancio Andrea Mazzillo –. Un risultato ottenuto grazie al lavoro della sindaca Virginia Raggi, di tutta la giunta, dei consiglieri di maggioranza e degli uffici del Campidoglio che ci hanno dato un fondamentale supporto. Ringrazio anche le forze di opposizione che, pur con vedute differenti, hanno dimostrato grande senso di responsabilità rinunciando a pratiche ostruzionistiche che avrebbero danneggiato la città”. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti