Aprilia: sequestrati cellulari nelle abitazioni in cui Amri era stato ospite

E' confermato che il responsabile dell'attentato di Berlino soggiornò ad Aprilia lo scorso anno

aprilia sequestrati cellulari nelle abitazioni in cui amri era stato ospite

Nell’ambito dell’inchiesta aperta dalla procura di Roma sull’attentato terroristico di Berlino dello scorso 19 Dicembre, nella giornata di ieri sono stati ritrovati alcuni cellulari, nel corso delle due perquisizioni effettuate dalla Digos a Campoverde, frazione di Aprilia.
A seguito della scoperta dei contatti che Amis Amri ha intrattenuto, lo scorso anno, con un suo connazionale residente a Campoverde e, al momento, detenuto per spaccio di stupefacenti nel carcere di Velletri, sono scattati i controlli che hanno portato al ritrovamento dei telefoni cellulari.
In base a quanto accertato fino ad oggi dal pm Francesco Scavo, Amis Amri sarebbe stato ospite delle abitazioni a Campoverde lo scorso anno. Ora dall’esame approfondito dei telefoni cellulari sequestrati si cercano altre informazioni per capire se dopo l’attentato di Berlino ci sono stati ulteriori contatti con il terrorista Amri.

Lascia un commento

commenti