Arrestato rapinatore grazie a sciarpa e cappello della Lazio

Il 49enne romano è stato individuato grazie ai controlli incrociati delle immagini dei sistemi di videosorveglianza con i numeri della targa dell'auto

Dopo quattro colpi messi a segno nell’Ardeatino e nel Tuscolano, un quarantanovenne romano è stato arrestato a Cinecittà dagli agenti della Polizia.

Il fermo è avvenuto alla fermata della metro Subaugusta dopo giorni di indagini svolte dai commissariati di San Giovanni e Tor Carbone, che hanno comparato i video delle telecamere di sorveglianza ed hanno individuato la targa dell’autoveicolo del rapinatore. Si è così risaliti all’identità dell’uomo, risultante irreperibile presso la residenza.

Le indagini incrociate hanno anche permesso di individuare lo stabile per persone senza fissa dimora dove il rapinatore era solito rifugiarsi. Qui sono stati rintracciati i capi d’abbigliamento utilizzati nelle rapine, tra cui una sciarpa della S.S. Lazio e il logo degli “Irriducibili Lazio”, un cappellino, una giacca nera e guanti di lattice. Dopo l’arresto il rapinatore è stato condotto in carcere.