Atac partecipa a progetto Ue per mobilità sostenibile

Oggi a Palazzo Valentini si è tenuto il secondo seminario del progetto Smart-MR che mira a migliorare le politiche dei trasporti e ad abbassare le emissioni di carbonio

Atac, l’azienda del trasporto pubblico romano, partecipa al seminario a Palazzo Valentini nell’ambito del progetto Smart-MR, un programma europeo per lo sviluppo di iniziative per la mobilità sostenibile.

Nato nell’ambito del programma comunitario INTERREG Europe, il progetto SMART-MR (Sustainable Measures for Achieving Resilent Transportation in Metropolitan Regions) coinvolge partner provenienti da otto regioni metropolitane ed ambisce a supportare le autorità locali e regionali a migliorare le politiche dei trasporti ed a fornire misure sostenibili per ottenere trasporti e mobilità resilienti ed a basse emissioni di carbonio nelle regioni metropolitane.

Dopo il primo appuntamento svoltosi presso il municipio di Lubiana, in Slovenia, questa volta il workshop si svolge a Roma a Palazzo Valentini, sede della Città Metropolitana di Roma Capitale. I partner europei, accompagnati da due esperti per ciascun Paese, si sono incontrati nella Capitale per individuare le attività propedeutiche alla redazione di un piano locale della mobilità sostenibile (raccolta dati, legislazione, ecc.) e quelle legate all’implementazione, monitoraggio e valutazione della pianificazione.

Il contributo di Atac, concordato con la Città Metropolitana di Roma Capitale in qualità di stakeholder di riferimento, prevede una visita tecnica organizzata e realizzata in collaborazione con Trenitalia e RFI presso la stazione di Roma Tiburtina, importante nodo di interscambio tra diversi sistemi di trasporto della Città e un intervento calendarizzato nel pomeriggio del 22 dal titolo “Intermodality and Major Events: the experience of Atac“, oltre alla partecipazione ai tavoli tematici del workshop per condividere e confrontare le esperienze di ciascuna area metropolitana. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti