Azione Frontale: “Bello Figo, Roma non ti vuole!”

Il rapper-troll dovrebbe esibirsi il 4 febbraio agli Ex Magazzini, ma non si placano le proteste da parte di Azione Frontale

Continuano le proteste di Azione Frontale contro la prossima esibizione di Bello Figo agli Ex Magazzini, previsto per il prossimo 4 Febbraio. Al cantante è stata recapitata anche una diffida ufficiale, anche se nonostante le minacce di morte e le accuse a vario titolo, l’esibizione pare si svolgerà regolarmente.

In un comunicato stampa, i militanti di Azione Frontale fanno sapere che: “La scorsa notte siamo stati all’esterno della discoteca ex magazzini per testimoniare ancora una volta la nostra presa di posizione nel chiedere l’annullamento del concerto di Bello Figo il 4 febbraio”.

L’accanimento nasce dal titolo di una canzone del giovane rapper, Non pago affitto, che tra l’altro da il nome allo stesso tour: “Gli italiani come ad esempio il sig. Angelo morto di freddo su un marciapiede perché abbandonato dalle istituzioni, come anche le donne del nostro paese meritano rispetto. Non possiamo essere infangati da questo personaggio!”.

Oltre alle proteste, i militanti hanno provveduto a creare anche della campagne social contro il cantante, riferendosi anche a diversi suoi testi in cui si parla di ragazze: “Ci chiediamo inoltre dove sono tutte queste associazioni che difendono la libertà e la dignità delle donne?“.

Lo slogan dei militanti, sui social ma anche sugli striscioni, rimane lo stesso: “Bello Figo, Roma non ti vuole!“.

Lascia un commento

commenti