Bilancio, Oref: “Se il Comune non si attiva è a rischio”

"Questa è la situazione nella quale questo ente si trova: un equilibrio finanziario precario, da tenere sotto controllo e da verificare". Questa la puntualizzazione su cui pone l'attenzione il presidente dell'Organo di Revisione Economico-Finanziaria del Campidoglio, Federica Tiezzi

roma in inchiesta spunta una chat del raggio magico

In occasione della seduta del consiglio comunale sulla manovra economica, il presidente dell’Organo di Revisione Economico-Finanziaria del Campidoglio, Federica Tiezzi, ha affermato: “E’ vero che il bilancio presenta un equilibrio ma, se l’ente non si attiva, i rischi potenziali che ci sono metterebbero comunque l’ente a rischio”. Quest’ultima ha inoltre ricordato che a dicembre l’Oref aveva bocciato il bilancio, per cui ha anche ribadito che “Questa è la situazione nella quale questo ente si trova: un equilibrio finanziario precario, da tenere sotto controllo e da verificare”.

“Pur essendo il nostro parere favorevole perché l’equilibrio sembra, rispetto al precedente bilancio, più realizzato, resta il discorso di tutte le criticità che potete vedere dalle riserve”. Questo è quanto ha spiegato in aula Giulio Cesare, la presidente dell’organo revisore e, approfondendo ulteriormente la questione, ha quindi chiarito cosa abbia cambiato il giudizio da non favorevole a favorevole, per quanto riguarda il bilancio previsionale 2017-19 del Comune.

“Altro elemento fondamentale – ha proseguito Federica Tiezzi – è il prospetto sull’equilibrio finale che a nostro parere non era in equilibrio. Oggi compaiono voci che prima non erano inserite, quindi il prospetto era assolutamente carente. Ora con l’inserimento di entrate più corpose, con il discorso del riconoscimento dei debiti fuori bilancio che ha alleggerito l’ente di 98 milioni di euro, è chiaro – ha concluso – che si è recuperato notevolmente e i saldi sono più consistenti”.

Lascia un commento

commenti