Blitz di Azione Frontale al Gay Center di Roma

La scorsa notte Azione Frontale ha affisso delle locandine fuori la sede del Gay Center di Roma in segno di protesta contro la recente sentenza della corte di appello di Trento che ha riconosciuto il diritto a due uomini ad essere padri di due gemelli nati con l'utero in affitto

“La scorsa notte abbiamo affisso delle locandine fuori la sede del Gay Center di Roma in merito alla recente sentenza della corte di appello di Trento, la quale riconosce il diritto a due Uomini ad essere Padri di due gemelli nati con l’utero in affitto, cosa che fa capire la deriva contro natura della nostra società.” – E’ quanto dichiarato in una nota da Azione Frontale.

“È solo l’ultimo atto per la sostituzione dell’unica famiglia che possa esistere, quella naturale formata da padre e madre – prosegue la nota – il loro futuro, come recita la nostra locandina, vedrà le donne usate come oggetto da parte di persone senza scrupoli.”

“Azione Frontale – conclude la nota –  sarà sempre in prima linea per la difesa e la tutela di donne e bambini, affinché vivano sempre nella felicità che meritano e non diventare un capriccio per persone egoiste e senza scrupoli, che antepongono se stessi al bene collettivo”.