Boxe, Calicchio: “Simone ed Alessandro in Spagna per rappresentare Fiumicino”

L'Assessore allo sport elogia i due ragazzi di Fiumicino che parteciperanno al "V Torneo International de Artes Marciales Adaptadas" che si terrà in Spagna

“Due ragazzi di Fiumicino, gli unici in tutta Italia, chiamati a partecipare al ‘V Torneo Internacional de Artes Marciales Adaptadas’ in Spagna”. Lo ha dichiarato l’Assessore allo Sport Paolo Calicchio, commentando la partecipazione di Simone e Alessandro all’iniziativa dedicata ai ragazzi disabili appassionati di judo, karate e, da quest’anno, anche di boxe.

“I ragazzi – spiega l’assessore Calicchio – sono partiti ieri, accompagnati dalla loro allenatrice Valentina Rondinella, per prendere parte ad una 6 giorni dedicata all’integrazione ed alla solidarietà attraverso discipline sportive ed attività culturali”. I partecipanti, circa 450 da tutta Europa, saranno infatti impegnati in tante attività, come la visita a scuole e musei; nel pomeriggio si dedicheranno invece alla pratica dello sport.

“Solo qualche mese fa – afferma l’assessore Calicchio – abbiamo inaugurato la palestra in cui si allenano i ragazzi con disabilità; un luogo dove possono esprimersi, confrontarsi e crescere, sempre nel rispetto delle regole. Anche in questa occasione, nella storia di 2 ragazzi che come tanti altri trovano soddisfazione in una disciplina, lo sport si ripropone come importante leva di integrazione sociale e culturale, andando ad avallare la scelta precisa di questa amministrazione di sostenere, accrescere e valorizzare le esperienze territoriali”.

Soddisfazione espressa anche da Luciano Rondinella della Traiano Boxe. “Per la prima volta la boxe sarà presente in questa manifestazione e siamo certi che Simone ed Alessandro la rappresenteranno al meglio, con la passione e l’impegno che dimostrano negli allenamenti. Sabato prossimo – aggiunge – i nostri due atleti si esibiranno in un match prepugilistico all’interno della cerimonia di chiusura dell’evento”.

Lascia un commento

commenti