Campidoglio, protesta dei lavoratori di Multiservizi

Lavoratori e sindacati sono scesi in piazza per chiedere alla Giunta di rispettare gli impegni presi

“Il caso Roma Multiservizi sta assumendo dei toni che, se non fossero drammatici, sarebbero quasi comici.” A dichiararlo è un comunicato congiunto firmato dai segretari generali di CGIL, Filcams CGIL, CISL, Fisascat CISL, UIL e Uiltrasporti, che questa mattina hanno preso parte ad una manifestazione di protesta con i dipendenti di Multiservizi.

I sindacati sono scesi in piazza al fianco dei dipendenti della società comunale per chiedere “coerenza, trasparenza nella gestione degli appalti e la salvaguardia dei posti di lavoro”. Si tratta di una manifestazione annunciata, che fa seguito a quella del 16 Novembre scorso.

“Purtroppo recentemente la situazione è cambiata e la giunta capitolina, chiamando in causa il governo e la legge Madia, ha dichiarato di non poter onorare quell’impegno. Un comportamento inaccettabile – ricordano i sindacalisti -, soprattutto da parte di chi ha sempre criticato l’inaffidabilità degli altri politici. Non si può giocare con la pelle dei lavoratori. Dov’è finita la discontinuità tanto proclamata da parte dell’amministrazione capitolina? Quantomeno Colomban si assuma l’impegno, e questa volta lo mantenga di rimuovere la sospensione della procedura della gara di appalto prevista per gennaio”.

Lascia un commento

commenti