Virginia Raggi dopo l’accordo sullo stadio della Roma cerca di completare la squadra, con la nomina del nuovo assessore all’Urbanistica.

Il nome del successore di Paolo Berdini, dimessosi tra le polemiche per le sue interviste contro la sindaca e in dissenso sul nuovo stadio di Tor di Valle, potrebbe essere formalizzato oggi nel corso della conferenza stampa che la sindaca Virginia Raggi terrà alle 16.30 in Campidoglio nella sala della piccola Protomoteca. Il tema della conferenza non viene specificato da Palazzo Senatorio ma potrebbe trattarsi della presentazione del nuovo assessore all’Urbanistica, col nome dell’architetto Luca Montuori – attuale capo staff del vice sindaco Luca Bergamo – da ieri dato per favorito.

“L’ipotesi che l’assessorato all’Urbanistica sarà affidato al capo segreteria del vice-sindaco e a sei consulenti scelti dalla ‘Casaleggio Associati’ è preoccupante. Il dopo Berdini è affidato ad un pool di “magnifici 7″. Tra loro, oltre al neo assessore, anche l’avvocato, Luca Lanzalone, rappresentante (ancora senza incarichi istituzionali) dell’amministrazione capitolina negli incontri con l’A.S. Roma sullo stadio”. E’ quanto dichiara in una nota la capogruppo del PD, Michela Di Biase.

“In questi 8 mesi – prosegue – la giunta Raggi ha alterato e bloccato la pianificazione urbana e ora, dopo i giorni dell’urbanistica patteggiata su Tor di Valle, l’amministrazione Raggi approda a quella commissariata. La programmazione urbanistica della Capitale e le scelte strategiche sulle opere infrastrutturali verranno prese a Milano da un’azienda privata. E’ una novità imbarazzante e di dubbia legittimità. Di fatto si cancella ogni traccia della trasparenza annunciata solo 8 mesi orsono dalla sindaca Raggi. Con le nomine preannunciate il M5S trasferisce i processi decisionali dal Campidoglio all’ombra della Madonnina”.

Lascia un commento

commenti