Continua la protesta dei pescatori, tensione con le forze dell’ordine

Nonostante le promesse di una manifestazione pacifica, ci sono stati momenti di tensione con l'esplosione di petardi e il tentativo di sfondamento delle barriere di protezione da parte dei manifestanti

In piazza Montecitorio, ancora momenti di tensione per un nuovo sit-in dei pescatori. Nonostante i promotori dell’Associazione ‘Marinerie d’Italia e d’Europa’, avessero presentato un preavviso per poter manifestare a Montecitorio, con l’impegno formulato per iscritto, di non mettere in atto turbative, questa mattina, durante la manifestazione, hanno di nuovo esploso petardi e tentato di sfondare le barriere di protezione. Lo si legge in una nota della questura di Roma. “Le forze dell’ordine stanno contenendo i manifestanti”, conclude la Questura.

Come annunciato nella giornata di ieri, a margine della manifestazione di protesta in piazza Montecitorio, l’esponente dem Laura Venittelli, responsabile nazionale pesca e acquacoltura del Pd, ha portato le istanze delle marinerie in Commissione agricoltura alla Camera dei deputati. Ha dichiarato Venittelli: “Nella seduta odierna della XIII commissione ho chiesto che si convochi in audizione il comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto. E’ necessario acquisire tutti gli elementi utili per poter realizzare le modifiche necessarie alla legge 154”.

Lascia un commento

commenti