Controlli dei carabinieri in attività commerciali: tre denunce

Contrasto del lavoro irregolare, tutela della salute e sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro, sono i punti che hanno interessato i controlli effettuati dai carabinieri della Stazione di Cesano di Roma, riscontrando violazioni amministrative in 4 attività commerciali che hanno comportato sanzioni amministrative per un importo di circa 8 mila euro

I controlli effettuati dai carabinieri della Stazione di Cesano di Roma, coadiuvati dai carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, hanno portato a tre denunce a titolari di attività commerciali a Roma. I controlli effettuati hanno interessato i seguenti punti: il contrasto del lavoro irregolare, la tutela della salute e la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro. Sono state riscontrate violazioni amministrative in quattro attività commerciali, che hanno comportato sanzioni per un importo di circa 8 mila euro.

I militari hanno denunciato un indiano di 46 anni, in qualità di amministratore unico di un negozio di alimentari, e un italiano di 26 anni, titolare di una pizzeria, per aver istallato un impianto di videosorveglianza a circuito chiuso senza la specifica autorizzazione dell’autorità competente. Il 26enne romano, assieme ad un egiziano di 41 anni, titolare di una ditta individuale, sono stati denunciati per l’impiego di personale in nero, non risultante nella documentazione obbligatoria.