Emissioni, Aurigemma-Palozzi (FI): “Presentata interrogazione in Regione”

I consiglieri regionali FI Adriano Palozzi e Antonello Aurigemma hanno presentato un'interrogazione in Regione sulle emissioni di alcuni impianti di gestione dei rifiuti. "Si tratta di una questione di trasparenza e di garanzia dei flussi informativi al fine di una corretta gestione dei rifiuti del Lazio. Auspichiamo, dunque, che il presidente Zingaretti e l’assessore Buschini ci illuminino quanto prima sull’attività di monitoraggio e controllo della Regione”

“A quattro anni dall’insediamento, l’amministrazione Zingaretti ha finalmente portato all’attenzione dei consiglieri regionali le bozze di delibera in materia di Piano Rifiuti: un ritardo amministrativo molto grave per un territorio che ha disperato bisogno di una programmazione di settore seria, efficiente e realmente virtuosa”. Lo dichiarano in una nota il capogruppo FI della Regione Lazio Antonello Aurigemma e il consigliere regionale FI Adriano Palozzi.

“Dunque, pur apprezzando l’apertura dell’assessore Buschini verso le minoranze sono ancora tanti gli aspetti della pianificazione su cui la Regione Lazio si mostra vaga – continuano –: dalle discariche di servizio alla localizzazione degli impianti, dai metodi di incentivazione della raccolta differenziata al corretto smaltimento dell’amianto, fino al recupero dei rifiuti urbani non pericolosi e all’impatto ambientale degli impianti, esistenti sul territorio. Per questa ragione abbiamo deciso di depositare una interrogazione urgente, condivisa da tutto il gruppo FI Regione Lazio, in cui a Zingaretti e Buschini chiediamo dati e informazioni precise sulle emissioni industriali – e quindi sugli eventuali inquinamenti – derivanti dagli impianti di gestione e lavorazione dei rifiuti, dislocati sul territorio regionale: da Colleferro a Rocca Cencia, da Malagrotta a San Vittore”.

“Domande e richieste, le nostre, tese a fare chiarezza sull’impatto igienico-sanitario di questi impianti – concludono –. Si tratta, inoltre, di una questione di trasparenza e di garanzia dei flussi informativi al fine di una corretta gestione dei rifiuti del Lazio. Auspichiamo, dunque, che il presidente Zingaretti e l’assessore Buschini ci illuminino quanto prima sull’attività di monitoraggio e controllo della Regione”. (L’UNICO)

 

Lascia un commento

commenti