Evade da casa lavoro e compie due rapine a Tor San Lorenzo, arrestato

Evade da una casa lavoro di Vasto e compie due rapine a mano armata a Tor San Lorenzo. Dopo le indagini, il gip di Velletri ha emesso l'ordinanza di misura cautelare e i Carabinieri del lido ardeatino l'hanno tradotto al carcere di Vasto.

I Carabinieri della Stazione di Tor San Lorenzo, ad Ardea, hanno messo in atto un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Velletri, per un 36enne laziale ritenuto reo di rapina aggravata.

Ha ricevuto il provvedimento presso una casa di lavoro a Vasto, nel reatino, dove si trovava per scontare la pena di un’altra causa. I militari dell’Arma di Tor San Lorenzo, dopo un’intensa attività investigativa, hanno accertato che l’uomo è stato colpevole di due rapine, compiute a distanza di pochi giorni lo scorso novembre, ai danni di un supermercato della frazione ardeatina di Tor San Lorenzo. Il bottino è di quasi 2000 euro in contanti. La dinamica è uguale per entrambi i casi. All’orario di chiusura l’uomo si introduceva nel supermercato e, a volto coperto e armato di pistola, minacciava i dipendenti costringendoli a mettersi da parte. Quindi, dopo aver svuotato le casse, usciva a piedi facendo e scappava, facendo perdere le proprie tracce.

Le indagini dei Carabinieri, dopo la denuncia dell’esercente, hanno consentito di individuarlo in un nascondiglio nella zona e di scoprire che si trattava di un evaso dalla casa lavoro del teatino, dove avrebbe dovuto rimanere per due anni. A conclusione delle indagini, il Gip del Tribunale di Velletri ha firmato l’ordinanza di misura cautelare, notificato al rapinatore dai Carabinieri, che l’hanno trasferito al carcere di Vasto. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti