“Famo sto stadio”: Spalletti scende in campo contro le reticenze del Campidoglio

Il mister giallorosso ha ribadito la necessità di realizzare un nuovo stadio della Roma. Il suo intervento, diventato virale, si contrappone all'esternazione di Berdini in cui ha affermato: "Sullo stadio l'hanno presa sui denti"

L’irruzione dell’allenatore della Roma, Luciano Spalletti, davanti le telecamere di Sky è diventata virale. Il video, in cui il mister dichiara “Famo sto stadio”, è immediatamente rimbalzato sui social network. L’hashtag #FamoStoStadio è diventato tra i tranding topics ed è stato ritwittato dagli stessi calciatori giallorossi, a partire da Francesco Totti “Vogliamo il nostro Colosseo moderno – ha infatti scritto il capitano – una struttura all’avanguardia per i nostri tifosi e per tutti gli sportivi!”. “…E famolo!” gli ha risposto Alessandro Florenzi. Anche su facebook il video, pubblicato sulla pagina dell’As Roma, è stato molto condiviso dal popolo giallorosso.

“A Roma va fatto lo stadio” ha dichiarato l’allenatore toscano. “E non solo a Roma. Gli stadi vanno fatti per le squadre in tutta Italia”, un messaggio chiaro, dunque, quello del tecnico giallorosso. Purtroppo giovedì 2 febbraio, è arrivato il parere negativo del Comune. La partita, però, non è ancora conclusa, visto che dallo stesso Campidoglio è stata dichiarata “la volontà di andare avanti per analizzare il dossier”.

Pare che in merito ci siano, però, delle dichiarazioni contrastanti. “Sullo stadio l’hanno presa sui denti, devono imparare che questa città va rispettata” ha dichiarato l’assessore Paolo Berdini, nel corso di un’assemblea pubblica svoltasi venerdì 3 febbraio alla Montagnola. Con una nota diffusa dal Campidoglio, l’urbanista ha affermato che, durante l’incontro tenutosi nel Municipio VIII, “non si è accennato minimamente all’argomento stadio della Roma nè quantomeno – ha aggiunto Berdini – avrei pronunciato un’unica parola sul tema”. Ma le sue parole, risultano registrate e pubblicate su Repubblica.it.

La posizione dell’assessore, si sa, non è contro lo stadio, per la cui realizzazione si è più volte speso pubblicamente. Il bersaglio delle sue critiche sono le cubature del business park. “Sicuramente c’è l’intenzione del Movimento 5 Stelle di fare lo stadio – aveva ribadito il 31 gennaio il consigliere Enrico Stefàno, intervistato su Tele Radio Stereo – Il problema noto è quello delle cubature che per noi vanno ridotte. Noi siamo contrari al contorno, all’eccessivo contorno e alla destinazione delle altre opere”. Martedì la questione verrà affrontata in Campidoglio con i vertici giallorossi. Per ora i toni sono sempre stati cordiali, l’intervento di Spalletti ha aggiunto però un po’ di pepe alla vicenda, e lascia intendere che si voglia mettere un punto sulla questione.

Lascia un commento

commenti