Ferentino, sei arresti per violenza sessuale di gruppo

Tutti e sei gli uomini appartengono al clan nomade dei Di Silvio, un'altra persona è ricercata

Una storia grottesca che risale al 4 Settembre scorso, quando una giovane studentessa di 20 anni è stata violentata da un gruppo di sette uomini, tutti appartenente al clan dei Di Silvio. Solo oggi l’inchiesta, denominata “Le Iene”, ha portato all’arresto di sei persone, mentre una è ancora ricercata.

La giovane ha raccontato di aver conosciuto il trentasettenne Ferdinando Di Silvio su Facebook, e di esserci uscita insieme qualche volta. Un ragazzo che le ha fatto una buona impressione, almeno fino alla sera del 3 Settembre scorso, quando il giovane l’ha fatta salire in macchina assieme ad un suo amico. Li sono iniziate le violenze, fermamente respinte dalla ragazza, che è stata portata in un campo fuori città, trascinata fuori dall’auto e violentata dal gruppo.

Solo più tardi, riuscita a liberarsi dagli aguzzini, la giovane è riuscita ad avvisare il padre, che ha allertato i Carabinieri. Ricoverata in stato di shock, la giovane ha fornito le prima generalità degli aggressori. Solo oggi, a seguito delle dovute indagini, sono stati arrestati sei uomini appartenenti tutti al clan Di Silvio, di età compresa tra i 37 e i 23 anni, per violenza sessuale di gruppo.

Lascia un commento

commenti