Ferrovie, Legambiente: stazione Due Ponti la peggiore del Lazio

Legambiente ha richiesto alla Regione l'istituzione di un tavolo di lavoro per progettare la riqualificazione delle stazioni più critiche della capitale

Nel corso del programma Buongiorno Regione del 30 novembre, presentato dal TGR Rai, l’associazione Legambiente ha presentato il Dossier “Qualità delle Stazioni 2016” collocando la stazione di Due Ponti (linea Roma-Viterbo) in testa alle peggiori stazioni del Lazio, seguita da Tor di Valle (linea Roma-Lido) e Termini-Centocelle.

Il dossier ha esaminato le condizioni di oltre 70 stazioni ferroviarie basandosi sulle valutazioni di comitati, volontari, associazioni e pendolari, chiamati a esprimersi sulla qualità dei servizi, le condizioni igieniche e la presenza di personale attraverso delle schede da compilare. Il Presidente di Legambiente, Roberto Scacchi, ha osservato come troppe stazioni della regione versino in condizioni precarie, a discapito dei lavoratori pendolari. Se da una parte il servizio ferroviario è complessivamente migliorato negli ultimi anni, dall’altro alcune ferrovie continuano a presentare enormi problemi, che si riscontrano soprattutto in quelle concesse in gestione ad ATAC.

Legambiente ha chiesto alla Regione di istituire un tavolo di lavoro per progettare la riqualificazione delle stazioni più critiche della capitale, in modo da innalzare il livello dei servizi offerti ai cittadini. Un intervento indispensabile, se si considera che nel 41% delle stazioni non è possibile acquistare biglietti, nel 50% delle strutture le obliteratrici risultano non funzionanti, bar e macchinette non sono presenti in oltre metà delle fermate e i servizi igienici sono assenti o inagibili in quasi il 60% dei casi. Grave anche la completa assenza del personale ferroviario nel 65% delle stazioni, così come la mancanza di tabelloni orari in oltre il 30% di queste.

Lascia un commento

commenti