Festa di Capodanno, le misure di viabilità

Previsti sgomberi e divieti di transito per facilitare lo svolgimento della Festa di Roma.

Per garantire lo svolgimento della grande festa cittadina del 1° gennaio il Campidoglio ha adottato, su richiesta della Questura di Roma, una serie di misure di viabilità e sicurezza, concepite e modulate in funzione dei diversi momenti in cui si articola la kermesse.

Ecco i principali provvedimenti in ordine di tempo:

a partire dalle ore 1.00 del 1° gennaio, e “fino a cessate esigenze”, sgombero (anche con rimozione forzata) di tutti i veicoli in sosta – compresi motorini e moto – da Lungotevere Flaminio (tratto via del Vignola – via del Pinturicchio, lato Tevere) e da Lungotevere Maresciallo Cadorna (20 metri a destra e 20 metri a sinistra rispetto al Ponte della Musica, lato Tevere).

Entro le 13.30 del 1° gennaio, e “fino a cessate esigenze”, sgombero (anche con rimozione forzata) di tutti i veicoli in sosta – compresi motorini e moto – da diversi tratti dell’asse centrale dei Lungotevere lungo i marciapiedi lato fiume (Lungotevere Vallati, Tebaldi, Sanzio, Farnesina, Sangallo, Gianicolense, Fiorentini, in Sassia, Altoviti, Tor di Nona).

Dalle ore 13 del 1° gennaio, “fino a cessate esigenze”, stop al traffico veicolare – per consentire la completa pedonalizzazione dell’area – sul Lungotevere tra Ponte Garibaldi e Ponte Vittorio Emanuele II, lato centro storico (nel dettaglio: Lungotevere dei Vallati, dei Tebaldi, dei Sangallo, dei Fiorentini). Fanno eccezione i mezzi di soccorso e pronto intervento (ambulanze, Vigili del Fuoco, Polizia). Per assicurare il rispetto del provvedimenti, dalle 14 del giorno di Capodanno saranno collocati ostacoli fissi (fioriere o new jersey) all’inizio e alla fine dell’isola pedonale temporanea, dunque su Lungotevere dei Vallati, altezza Ponte Garibaldi, e su Lungotevere dei Fiorentini, altezza Ponte Vittorio Emanuele II.

Transennati gli accessi ai ponti sul Tevere che fanno da cornice alla festa: entro l’una del 1° gennaio chiusi “fino a cessate esigenze” Ponte della Musica e Ponte della Scienza; entro le 14  Ponte Sisto, Ponte Mazzini, Ponte P.A.S.A e Ponte Sant’Angelo.

Saranno inoltre temporaneamente rimossi cassonetti, campane per il vetro, cestini. I cestoni di ghisa verranno svuotati e sigillati.

Dal primo gennaio è inoltre confermato il divieto di transito notturno (23-6) sulla Tangenziale Est. L’ordinanza sindacale interessa alcuni tratti dell’arteria, ogni giorno della settimana e fino al 30 giugno 2017, allo scopo di ridurre l’inquinamento acustico e atmosferico nelle zone più esposte a tale rischio.

Lascia un commento

commenti