Fiumicino, tunisino in attesa di rimpatrio si lancia dalla terrazza del terminal 3

L’uomo era stato portato a Roma da Bologna per essere rimpatriato con un volo diretto a Tunisi. Dopo l’incidente l’uomo è stato soccorso e trasportato all’ospedale Grassi di Ostia. Non è ancora chiara la dinamica dell’accaduto

È accaduto intorno alle 15 di ieri, 8 febbraio, all’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino. Un 26enne di nazionalità tunisina si è lanciato dalla terrazza del Terminal 3. Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo sarebbe caduto nel tentativo di sfuggire al rimpatrio. Scortato da Bologna, doveva essere imbarcato sul volo per Tunisi alle 16:40 di ieri. Immediatamente soccorso, è stato trasferito all’ospedale Grassi di Ostia, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Restano da accertare le cause dell’accaduto. Resta incerto, infatti, se il 26enne si sia lanciato volontariamente nel vuoto o se sia caduto nel tentativo di seminare la sua scorta. Ora il giovane è piantonato dagli agenti di polizia all’ospedale. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti