Giorno del Ricordo: Roma celebra le vittime delle foibe

La deposizione, questa mattina, di una corona presso il Milite Ignoto da parte della sindaca Raggi, nel pomeriggio incontri con associazioni e scuole. Le iniziative di Roma capitale per il Giorno del Ricordo proseguono per tutto il week end

In occasione della giornata del Ricordo delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata, a Roma la sindaca Raggi ha deposto una corona all’Altare della Patria, mentre alle ore 15 in Campidoglio, nella sala della Promoteca, è previsto un incontro con letture; la testimonianza di una reduce; e gli interventi della sindaca, del vicesindaco Luca Bergamo, dell’assessore Laura Baldassarre (Persona, Scuola e Comunità Solidale), delle associazioni di settore (Società Dalmata di Storia Patria, Associazione per la Cultura Fiumana Istriana e Dalmata nel Lazio, Associazione Nazionale Dalmata, Associazione Triestini e Goriziani in Roma); presenti anche 230 studenti. Per tutto il giorno le bandiere resteranno a mezz’asta sugli edifici di Roma Capitale (e delle sue aziende, società, istituzioni e fondazioni), e verranno “abbrunate” quelle negli ambienti interni.

Da ricordare, sempre in Protomoteca, la mostra fotografica con 18 immagini degli oggetti d’uso quotidiano degli esuli e delle loro masserizie, fatte depositare al porto di Trieste subito prima della partenza coatta.

Roma celebra il giorno del Ricordo coinvolgendo territorio e cittadini in un percorso di memoria condivisa. L’obiettivo è quello di schierarsi in modo solidale contro ogni forma di discriminazione, di violenza e di ogni atto lesivo della dignità umana.

Il progetto ha preso il via alla Casa del Ricordo, con la conferenza “70 anni del Trattato di Pace di Parigi”. Per l’occasione sono intervenuti: Davide Rossi (docente di Storia e Tecnica delle Codificazioni e Costituzioni europee dell’università di Trieste) e Andrea Ungari (docente di Teoria e Storia dei Movimenti e dei Partiti Politici alla Luiss – Guido Carli e di Storia Contemporanea presso all’università Guglielmo Marconi).

Sono stati proposti inoltre molti momenti di riflessione e discussione nelle biblioteche pubbliche capitoline. In ognuna di esse è presente una vetrina bibliografica a tema, con una selezione di libri e film dedicati alla conoscenza e all’approfondimento del periodo storico in questione. E’ stata posta particolare attenzione anche da parte dei Municipi, con riunioni dei Consigli Municipali dedicate all’argomento durante la settimana delle celebrazioni.

Le iniziative proseguiranno per tutto il week end:

SABATO 11 FEBBRAIO
PIAZZA DALMAZIA – QUARTIERE TRIESTE
Celebrazione Il Giorno del Ricordo 2017. In Piazza Dalmazia – Roma
Ore 11.00 – Saluti della rappresentanza del Municipio Roma II e dell’ Associazione per la Cultura Fiumana
Istriana e Dalmata nel Lazio.
Ore 11.30 – Brevi letture di poesie e pensieri che evocheranno la storia di quegli anni e il dramma degli esuli
istriani, fiumani, dalmati da parte dei giovani di Gioventù Nazionale.
Ore 12.00 – Deposizione dei fiori accanto al monumento e discorso conclusivo dell’Associazione per la
Cultura Fiumana Istriana e Dalmata a cura di Marino Micich.
Aderiscono: Archivio Museo di Fiume, Associazione dei Dalmati italiani nel mondo – Libero Comune di Zara
in esilio – Padova, Gioventù Nazionale.
Iniziativa a cura dell’Associazione per la Cultura Fiumana Istriana Dalmata nel Lazio

DOMENICA 12 FEBBRAIO
VILLAGGIO GIULIANO DALMATA (partenza e arrivo Piazza Giuliani e Dalmati)
Ore 9.00 – IV edizione della Corsa del Ricordo
Gara non competitiva che si svolgerà in un circuito di 5.0 km, da percorrere due volte. L’evento ha il
patrocinio del Comitato Provinciale ANVGD di Roma, della Società di Studi Fiumani e di Federesuli.
Iniziativa a cura di A.S.D. ATLETICA ASI ROMA in collaborazione con il Comitato Provinciale di Roma
dell’ASI – Associazioni Sportive & Sociali Italiane

Lascia un commento

commenti