I rifiuti di Roma a Magliano Sabina? Corsetto (Lega): “Sindaco sa niente del progetto della Regione?”

"La Regione ha chiuso gli ospedali in questo territorio, in cambio apre una discarica?". Così il capogruppo leghista al consiglio comunale

Riccardo Corsetto, Capogruppo Lega Magliano Sabina

“L’amministrazione comunale di Magliano Sabina e il sindaco, sanno nulla della discarica rifiuti che gli amici e alleati del Pd in Regione Lazio stanno valutando di portare nel territorio comunale?”

Così in una nota Riccardo Corsetto – capogruppo Lega al Comune di Magliano Sabina che riprende la notizia diffusa pochi giorni da un noto e autorevole quotidiano nazionale.

“Se è vero quello che riporta la stampa è giusto che i maglianesi siano messi al corrente delle manovre che vedono impegnata la Direzione Rifiuti della Regione Lazio, la quale starebbe valutando, tra varie ipotesi, anche quella di Magliano Sabina per accogliere 2200 tonnellate al giorno di rifiuti indifferenziati provenienti da Roma e che la Capitale non potrà più smaltire dopo la chiusura dell’impianto di Colleferro, prevista per il 1 gennaio 2020.”
“Siccome 2200 tonnellate di rifiuti quotidiani non sono una sciocchezzuola, ma sono una montagna di roba, più di due terzi dell’immondizia indifferenziata prodotta dai romani nella Capitale, vorremmo capire se la notizia è fondata e cosa bolle in pentola. La Regione ha chiuso gli ospedali in questo territorio, in cambio apre una discarica? (L’UNICO)