Stazione bus, la Lega contro lo spostamento

30 ottobre: rivolta e raccolta firme alla stazione Tiburtina contro lo spostamento bus ad Anagnina. Cittadini e pendolari scontenti.

Stamani presso la Stazione Bus di Tiburtina si è svolta la manifestazione avanzata dai residenti e pendolari contro lo spostamento del terminal.

Presenti alla protesta anche alcuni esponenti della Lega tra cui: i parlamentari De Angelis e Toccalini, la referente della Lega a Roma Flavia Cerquoni, il coordinatore della Lega Giovani Lazio Marco Pietrandrea, il coordinatore della Lega Giovani Roma Daniele Catalano, e il membro del direttivo romano Andrea Liburdi.

Presente anche il capogruppo della Lega in Campidoglio, Maurizio Politi che dichiara: “Abbiamo manifestato davanti alla stazione bus per bloccare l’assurdo spostamento del terminal, previsto dalla Giunta Raggi. Un danno per le migliaia di pendolari che ogni giorno arrivano a Roma, oltre ad un assurdo spreco di fondi pubblici. È 625 mila euro la cifra prevista per lo spostamento del terminal ad Anagnina, ipotesi sulla quale si è già detta contraria anche la giunta pentastellata del Municipio VII. Abbiamo presentato una mozione in Campidoglio e nei Municipi II e VII per fermare questa ennesima follia“.

A questa dichiarazione, si aggiunge anche quella di Francesco De Santis, capogruppo della Lega a L’Aquila: “Siamo fortemente preoccupati per questa scelta. Le rassicurazioni fornite dal Sindaco Raggi sono deboli. Il disagio che potrebbe colpire tutti gli abruzzesi è enorme”. (L’UNICO)

Sveva Musumeci