L’Aquila, caduto elicottero di soccorso. Morto 50enne romano

E' caduto nei pressi della pista sciistica di Campo Felice un elicottero, intervenuto per il soccorso a uno sciatore ferito. Tra le vittime il 50enne romano Ettore Palanca. I carabinieri indagano sulle cause

Si è schiantato l’elicottero che aveva soccorso un ferito sulla pista da sci di Campo Felice. Così è morto oggi pomeriggio Ettore Palanca, 50enne romano, maitre dell’Hotel Cavaliere Hilton di Roma, insieme ai cinque membri dell’equipaggio, tra cui il medico rianimatore aquilano Walter Bucci. Palanca lascia la moglie e un bambino. “L’elicottero è stato fatto intervenire perché lo sciatore aveva delle fratture importanti agli arti – spiega il gestore dell’impianto Andrea Lallini –. Il pilota dell’elicottero ha ritenuto che ci fossero le condizioni di sicurezza ed è atterrato”.

Campo Felice, come il Terminillo, è una stazione sciistica molto frequentata dai romani, e viene presa d’assalto dagli appassionati specialmente nei weekend. Si trova al centro di un’area contornata di cime alte più di 2mila metri, innevate da oltre 380 cannoni, e possiede piste dedicate ai bambini, con ampi spazi per imparare a sciare. Oggi Rocca di Cambio, il paese più vicino alla stazione sciistica, è un centro turistico molto frequentato anche d’estate, dove numerosi romani hanno costruito le loro seconde case. L’elicottero AW139 era impegnato in un consueto volo di soccorso ed è caduto nei pressi del laghetto di Campo Felice. I rottami sono stati individuati in territorio di Lucoli, nei pressi di Casamaina, località alta rispetto alla piana circondata da una spessa coltre di neve, che ha reso impossibile l’accesso con i mezzi dei soccorritori, che per recuperare le salme hanno utilizzato due gatti. I corpi sono stati trasferiti in ambulanza all’obitorio dell’Aquila. Le cause sono ancora da accertare, ma sembra che l’elicottero sia precipitato dopo l’impatto con un cavo sospeso o a causa di un guasto meccanico, ma a causare la caduta potrebbe essere stata anche la fitta nebbia. Ad indagare saranno i carabinieri del comando provinciale dell’Aquila. Inchieste sono state aperte in Procura e all’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo.

Solidarietà è stata espressa dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha manifestato il suo dolore per “una terra ancora una volta colpita dalla sofferenza e che vede il sacrificio di suoi uomini impegnati generosamente in missione di soccorso” e dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che ha twittato: “Dolore per i soccorritori del 118 che dedicano la loro vita al servizio degli altri. Vicino alle famiglie”. (L’UNICO)

Lascia un commento

commenti