Eletta alle amministrative di giugno con 141 preferenze, la consigliera, presidente della commissione Bilancio del XII Municipio, Francesca Grosseto, abbandona il Movimento Cinque Stelle e in particolare il gruppo guidato dalla minisindaca Silvia Crescimanno, formalizzando gli accordi questa mattina.

Le ragioni dell’abbandono sono legate a dinamiche interne alla squadra grillina, tensioni e scontri continui diventati intollerabili.

Come dichiarato a RomaToday Francesca sottolinea di aver scelto di lasciare il gruppo M5S al municipio XII per aderire ad un progetto serio ed affiancare persone competenti. “Proseguirò il mio percorso con entusiasmo e determinazione, – ha spiegato – con l’obiettivo esclusivo di lavorare per i cittadini ed il nostro territorio. Non mi sento più parte di un gruppo municipale lacerato dalle fazioni interne”.

Intanto i consiglieri di Fratelli d’Italia, Giovanni Picone e Marco Giudici, hanno manifestato la loro gioia e si dichiarano pronti ad accogliere la new entry con orgoglio e soddisfazione: “Le diamo il benvenuto. Le lotte intestine del M5S stanno frenando la città – dichiarano – , e queste migrazioni stanno diventando un fenomeno inevitabile. Con la consigliera Grosseto il nostro gruppo consiliare porterà avanti con maggiore forza e impegno le iniziative che ci hanno visto fino ad oggi protagonisti”.

Di sicuro si tratta di un tipo di abbandono molto diverso rispetto alle dimissioni che si sono susseguite in questi giorni. Mai, fino ad ora, nell’era dell’amministrazione di Virginia Raggi, un consigliere municipale, per lo più presidente di una commissione importante come quella al Bilancio, aveva abbandonato il Movimento 5 Stelle per passare ad un altro partito.

Francesca Grosseto lascia il gruppo prefiggendosi obiettivi ben precisi nell’affiancamento di un progetto e di persone competenti per il bene dei cittadini e del territorio.

Lascia un commento

commenti