Manutenzione del verde pubblico, 50 dipendenti rischiano il licenziamento

Il progetto "sentinelle antidegrado" era partito lo scorso anno, e sta per giungere a conclusione. I 50 impiegati rischiano dunque di rimanere disoccupati.

Sta per concludersi il progetto “sentinelle antidegrado”, avviato lo scorso anno dal Comune di Roma. L’obiettivo era impiegare 50 disoccupati per la manutenzione ordinaria del verde pubblico, in parchi e villette, ma anche in strutture storiche e di diverse scuole. Con la conclusione del progetto, i 50 dipendenti rischiano nuovamente di tornare disoccupati.

Per questo motivo nella mattinata di oggi è stata inscenata una protesta dei diretti interessati, che hanno occupato l’Assessorato all’Ambiente della Capitale. Al presidio hanno preso parte anche diversi esponenti di Sinistra Italiana e di SEL, che chiedono maggiore tutela e considerazione per i lavoratori.

Le sentinelle hanno trovato anche l’appoggio del Municipio II, ed anche di diverse associazioni locali. Anche l’assessore all’ambiente Pinuccia Montanari è andata in contro ai lavoratori, assicurando loro un incontro con l’assessore alle politiche sociali Laura Baldassarre, al fine di trovare un modo per prorogare il progetto e salvaguardare i loro posti. L’appuntamento è fissato per il prossimo 16 Febbraio.

Lascia un commento

commenti