Maritato: Montino tra i firmatari nel 2008 del depotenziamento dei NCP

Michel Emi Maritato, presidente di AssoTutela, accusa il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, di essere stato tra i firmatari nel 2008, insieme all'allora Presidente Marrazzo, della delibera per il depotenziamento dei nuclei di cure primari

Intervengono Michel Emi Maritato, presidente di AssoTutela e i due dirigenti nazionali della stessa, Alessio Tirrito e Mauro Carfagna, sulla questione dei presidi sanitari di Fiumicino e Fregene e lo fanno con un attacco diretto al sindaco di Fiumicino, Esterino Montino. “Anno 2008, la giunta regionale Marrazzo firma e delibera la trasformazione dei POSTI DI PRIMO INTERVENTO (forniscono assistenza sanitarie di emergenza in h 24) a NUCLEO DI CURE PRIMARIE (gestito da medici di famiglia per h 12), il tutto depotenziando il dipartimento di emergenza. Firmatario della delibera, oltre al presidente Marrazzo, è anche l’On. Esterino Montino, in qualità di Vice presidente della Regione Lazio.” E’ quanto dichiarano in una nota.

“Oggi, dopo 8 anni di silenzio – dichiara Maritato – il Commissario Straordinario della Roma 3 (ex Roma MD) Giuseppe Legato, trovandosi costretto a fare fronte all’emergenza in atto, relativa alla carenza di personale presso l’ospedale G.B. Grassi e per far fronte alla GROSSA PERDITA ECONOMICA dell’ASL ROMA 3 (personale impegnato presso gli NCP per una piccolissima utenza, come a Fregene, con tre pazienti a notte), ha deciso di attuare ciò che la giunta Marrazzo nel 2008 ha deliberato. Il Sindaco di Fiumicino, Montino, – prosegue – manifesta davanti al NCP di Fiumicino contestando questa decisione del Commissario Straordinario della ROMA 3, dichiarando di essere davvero ‘fuori da ogni logica’ la decisione della chiusura in h 12 dei NCP di Fiumicino, Fregene e Casal Bernocchi.”

“Ci chiediamo dove sia tutto questo reale sdegno – prosegue e conclude Maritato – visto che chi ha firmato l’emendamento è chi mente SAPENDO di mentire.”

Lascia un commento

commenti