Maxirissa a via del Corso con calci e pugni. I carabinieri del nucleo radiomobile di Roma hanno arrestato due romani di 20 e 29 anni e denunciato altri tre minorenni, sempre romani, di età compresa tra i 16 e i 17 anni, con l’accusa di rissa aggravata.

I cinque sono stati fermati, ieri sera, verso le 20,30 circa, nella centralissima via del Corso, mentre si colpivano reciprocamente con calci e pugni. Ad allertare il 112, sono stati alcuni passanti che, allarmati, hanno chiesto l’intervento dei carabinieri.

Per uno dei fermati, un 16enne, sono state necessarie le cure del pronto soccorso “Sant’Eugenio”, a causa di una ferita alla testa.

I due arrestati sono stati trattenuti in caserma, su disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Sono ancora in corso gli accertamenti dei carabinieri per risalire ai motivi che hanno fatto scaturire la violenta rissa.

 

Lascia un commento

commenti