Montanari: “Ridurre la produzione di rifiuti, 600 chili per abitante sono troppi”

L'Assessore all'Ambiente, Pinuccia Montanari, attraverso un video su Facebook, chiede ai cittadini romani di cambiare atteggiamento verso l'immondizia e di orientarsi verso la differenziata

“Seicento chili di pattume per ogni abitante da smaltire sono troppi, andrebbero ridotti di cento”. E’ quanto afferma Pinuccia Montanari, Assessore all’Ambiente, parlando del nuovo piano rifiuti della Capitale, già soprannominato “rifiuti zero”.

L’Assessore, tramite un video che ha postato su Facebook, chiede un vero e proprio cambio di atteggiamento verso l’immondizia, che dovrà essere valorizzata tramite programmi di recupero e riuso, nonché di riciclo. “Stiamo elaborando un piano per la riduzione dei rifiuti, – spiega Montanari – cercando in primis di cambiare approccio per far in modo vengano considerati materiali post consumo da valorizzare”.

E se il Comune farà la sua parte, anche i cittadini devono dare una mano. L’imperativo è “consumare di meno”, ed un aiuto concreto può giungere anche dalla sola diminuzione dei rifiuti prodotti dai singoli abitanti, ricordando di orientarsi verso la differenziata e le isole ecologiche.

L’Assessore conclude il suo video con un riferimento agli alberi della Capitale: “Possediamo un patrimonio arboreo rilevante che non dobbiamo trascurare, parlo anche da un punto di vista turistico. Abbiamo intenzione di proporre dei percorsi di turismo dolce, incentrati sulla dimensione paesaggistica della città”.

Lascia un commento

commenti