Morte Spizzichino, comparse scritte antisemite

A meno di 24 ore dalla scomparsa dell'anziana sono comparse delle scritte antisemite nella zona in cui viveva la donna

Priebke vive. E’ questa l’infame rivendicazione fatta da ignoti su un muro nel quartiere Testaccio. Un chiaro riferimento alla recente scomparsa di Giulia Spizzichino, la donna ebrea morta appena ieri all’età di 90 anni, dopo essere sopravvisuta alla shoah.

E’ stato merito della Spizzichino, infatti, se il noto criminale di guerra Erich Priebke venne estradato dall’Italia, per essere processato e condannato. La donna, scampata alla deportazione e sopravvisuta alla shoah, riuscì ad incastrare l’uomo grazie alla sua testimonianza scritta in “Farfalla impazzita”.

Un gesto inglorioso, che si è verificato in molte vie del quartiere Testaccio, nei pressi della Comunità Ebraica. Immediate le segnalazioni alle forze dell’ordine, che con l’ausilio di personale dell’Ama hanno provveduto a coprire le diverse scritte comparse nella notte.

Lascia un commento

commenti