Ostia, è emergenza guano

Gli stormi sembrano essersi concentrati nei pressi della stazione centrale, creando numerosi problemi

L’emergenza guano non si è risolta, si è solo spostata. Se sul finire del 2015 il problema aveva interessato il lungotevere romano, oggi l’eccessiva quantità di guano si riversa sul litorale, precisamente ad Ostia, nei pressi della stazione centrale. Il tutto, incredibilmente, in appena due vie.

A causare lo spostamento di massa potrebbe essere stata la potatura degli alberi sul lungofiume: gli stormi avrebbero preferito gli alberi non potati, decisamente più accoglienti durante il periodo invernale, spostandosi in massa. L’assessore all’ambiente del Municipio I, Anna Vincenzoni, spiega di non conoscere il vero motivo della migrazione, e assicura che il fenomeno è sotto osservazione.

Il problema comunque rimane, sopratutto per i residenti della zona, che rischiano di ritrovare la loro auto letteralmente sommersa dal guano. Senza parlare del “rischio” che si correrebbe con una semplice passeggiata lungo il viale. Per questo motivo, anche ad Ostia si sono intraprese le prime misure per limitare il numero di volatili in arrivo, cercando di risolvere un problema fastidioso e, in queste quantità, realmente pericoloso per la salute.

Lascia un commento

commenti