Pigneto, chiuso il nido “La Magnolia” per la presenza di amianto

Delle quantità non indifferenti di amianto sono state rinvenute nel collante al di sotto del pavimento. Al fine di bonificare l'istituto, se ne è predisposta la chiusura.

80 bambini sono rimasti senza scuola, ma forse è meglio per loro. Stando ad una recente controllo all’interno dell’asilo nido “La Magnolia”, in Piazza dei Condottieri nel quartiere del Pigneto, è emersa una consistente presenza di amianto all’interno della struttura.

La sostanza, cancerogena e bandita nelle costruzioni da più di 20 anni, è stata rinvenuta nello strato di colla al di sotto del pavimento. Immediato lo stop alle lezioni, per permettere un’adeguata bonifica dell’area. I piccoli alunni saranno trasferiti, dalla prossima settimana, alla scuola materna Giulio Cesare.

Ad annunciare la soluzione temporanea ci pensa l’assessore alla Scuola e al Sociale, Laura Baldassarre: “Sono state giá individuate le soluzioni per garantire la continuitá del servizio e non creare eccessivi disagi ai bimbi e alle loro famiglie desidero rassicurare i genitori e le famiglie: il Campidoglio e il V municipio stanno seguendo con la massima attenzione questa vicenda”

Ci tengono a rassicare i genitori anche Giovanni Boccuzzi e Jessica Amadei, rispettivamente presidente del V Municipio e Assessore alle Politiche Sociali: “Stiamo monitorando attentamente e scrupolosamente la situazione del nido La Magnolia al cui interno abbiamo avviato tutti i lavori di rimozione e bonifica che si renderanno necessari. Sapremo affrontare e vincere anche questa sfida, al fine di restituire alla comunità municipale un ambiente salubre e privo di rischi per l’incolumità dei bimbi”.

Lascia un commento

commenti